Il colonnello dell’esercito in pensione è stato ucciso durante una rapina nella casa del figlio a Nairobi in Kenya

Edward Loden (secondo da destra)Edward Loden, che comandava l’unità coinvolta nella strage del Bloody Sunday del 1972 a Derry, si trovava in vacanza quando è stato colpito a morte sabato sera.

L’attacco è avvenuto dopo che uomini armati hanno fatto irruzione nel sobborgo Langata.

Una dichiarazione della famiglia descrive il Colonnello Loden come un “devoto padre di famiglia” e afferma che la sua morte è stata una “brutale tragedia”.

Il corrispondente BBC per l’Africa orientale, Gabriel Gatehouse, ha detto che l’ex militare è morto durante il trasferimento in ospedale.

Esonerato

Ex colonnello del Reggimento Paracadutisti, il Colonnello Loden partecipò a numerose operazioni in tutto il mondo e fu insignito della croce di guerra per il servizio ad Aden nel 1967.

Nel 1972 era al comando di una unità Reggimento Paracadutisti che esplose più di 100 colpi durante la marcia per i diritti civili a Derry.

Tredici civili furono uccisi sul posto e una quattordicesima vittima morì 5 mesi più tardi per le ferite riportate.

Il Colonnello Loden è stato esonerato dall’inchiesta Saville sulle uccisioni, perché il militare non aveva capito che i suoi soldati stavano sparando a persone che non rappresentavano una minaccia.

Ha lasciato l’esercito nel 1992, e dopo aver seguito una carriera nella gestione aziendale, si ritirò a perseguire il suo amore per la vela nel 1999, comunica la sua famiglia.

La dichiarazione aggiunge: “Edward, sposato con Jill, padre di Jamie e Will, era un devoto padre di famiglia e nonno orgoglioso di Oliver, Amelia, Giosuè, Harry ed Emily.

“Jill e i suoi figli vogliono dire grazie a tutti per i messaggi travolgenti d’amore e il sostegno di amici e familiari, e chiedono tempo affinché la famiglia possa fare i conti con questa brutale tragedia”.

Ad agosto ci fu l’omicidio di un altro ex colonnello dell’esercito britannico, Dadid Parkinson, colpito a morte da una banda armata nella sua casa vicino a Nanyuki, Laikipia.

Il colonnellol Parkinson, ex-comandante di una base nella zona, e la moglie sono stati attaccati dopo che una banda di rapinatori, armati di machete e una pistola, sono penetrati in casa.

La signora Parkinson trovò rifugio in una camera blindata.