I repubblicani sono una nuova minaccia ai giochi olimpici 2012, afferma il ministro per le Olimpiadi Hugh Robertson

Londra 2012 | London 2012Il livello di minaccia durante Londra 2012 dovrebbe attestarsi a “grave” ma una revisione condotta dal miistro per la Sicurezza, la Baronessa Neville-Jones, ritiene sia necessaria “una lagra comprensione delle dinamiche” per redigere il piano della sicurezza.

Tra il 1993 ed il 1994 la baronessa Neville-Jones fu la presidente del Joint Intelligence Committee.

Robertson afferma che il piano sicurezza per i giochi olimpici era appropriato per i cambiamenti della minaccia che sono stati presi in considerazione.

Afferma il ministro: “Due anni fa, o meglio 18 mesi fa, nessuno vide l’incremento del repubblicanesimo che stiamo osservando in Irlanda.

“E’ una minaccia ai Giochi”.

Aggiunge: “Adesso comprendiamo meglio ciò che viene richiesto precisamente per tenere in sicurezza i Giochi rispetto a quanto deciso 18 mesi fa”.

Il budget per la sicurezza olimpica, fissato nel 2007, è di 750 milioni di euro (600 milioni di sterline) ma i funzionari credono che continuando i risparmi in atto potrebbero essere utilizzati solo 600 milioni di euro circa.

La responsabilità per la sicurezza della manifestazione è divista tra il comitato Londra 2012 ed il governo britannico.

Il progetto Olimpico resta ancora all’interno del budget stanziato di 11 miliardi di euro (9,3 miliardi di sterline).

Il Tesoro britannico sta attualmente valutando una richiesta di finanziamento aggiuntivo proveniente dal Chief Constable della PSNI Matt Baggott, che chiede di accedere al Contingency Fund (Fondo per le Emergenze) per incrementare il budget a disposizione della polizia per i prossimi quattro anni, per contrastare la minaccia presente in Irlanda del Nord.

Il ministro della Giustizia di Stormont David Ford ha appoggiato la richiesta.