Il manager del Celtic Neil Lennon dice di non aver mai pensato di lasciare il proprio lavoro, nonostante gli attacchi settari subiti

Neil LennonA marzo gli hanno spedito un pacco bomba ma da tempo Lennon subisce anche abusi settari e minacce.

All’inizio di quest’anno sono stati intercettati pacchi bomba destinati ad importanti sostenitori del Celtic, come la parlamentare Trish Godman e l’avvocato di Lennon.

Lennon ha detto che è stato un anno difficile per lui.

“Sono un uomo di calcio, non sono un politico o un leader di un culto religioso, quindi c’erano cose che ho dovuto affrontare ma che non avrei dovuto gestire.

“Sono abbastanza soddisfatto di come ho gestito le cose, ma ero ben seguito dal punto di vista della sicurezza”.

Nella stessa settimana in cui due persone sono apparse in tribunale accusate dei pacchi bomba, Lennon è stato attaccato da un tifoso rivale durante una partita contro gli Hearts.

E, in un altro incidente, gli venne inviato un proiettile per posta.

Ma questo non ha scoraggiato Lennon dallo svolgere il suo lavoro.

“E’ stato difficile per la mia famiglia, a volte, ma non mi è mai veramente venuto in mente di lasciare il lavoro, perché è solo un privilegio enorme e la cosa più importante nella mia vita professionale.

“Se dovevo perdere il lavoro avrei voluto fosse stato per le giuste ragioni – motivi puramente calcistici. Mi piacerebbe rimanere in questo posto per lungo, lungo tempo”, ha detto.

Il quarantenne, che guida la squadra scozzese dal 2010, ha accolto favorevolmente le mosse del governo scozzese per reprimere settarismo nel calcio.

Il mese scorso, la Legge sul Comportamento Offensivo negli Stadi e sulle Comunicazioni Minacciose (Offensive Behaviour at Football and Threatening Communications (Scotland) Bill) è stato introdotto a Holyrood.

In base alle proposte, gli autori di reati di odio perpetrati su Internet, come i commenti abusivi o offensivi pubblicati su Twitter o il comportamento considerato minaccioso, offensivo, disordinato o offensivo, può portare in carcere per un massimo di cinque anni.

“Viviamo nel 2011 ora, penso che la gente usi il calcio come un veicolo per sfogare il veleno”, ha detto Lennon. “In Scozia ci sono due grandi club e possono nascondersi dietro la questione confessionale.

“Mi congratulo con ciò che il governo sta facendo, portando a una nuova legislazione per dare un giro di vite su Internet. Perché è un modo con cui le persone scrivono cose velenose e pensano di farla franca”.