Tifosi dei RangersI piani del governo scozzese di contrastare il settarismo sembrano in aperto conflitto con la decisione di non arrestare i tifosi dei Rangers Glasgow se trovati a cantare l’inno lealista The Sash.

I gruppi organizzati dei tifosi hanno incontrato la polizia e i funzionari del club per discutere quali canzoni utilizzare per sostenere la squadra nelle partite all’Ibrox Park. Le canzoni “The Sash” e “Build My Gallows” saranno permesse in quanto non contengono riferimenti settari. Ma la decisione creerà molte controversie perché i cattolici considerano queste canzoni come insultanti.

Andy Kerr, presidente dell’Assemblea dei Tifosi dei Rangers, afferma: “Essenzialmente a questo punto riguarda le canzoni che possono farti arrestare e gettare il club nei guai e quello che on lo fa. Abbiamo avuto una delucidazione da parte della polizia”. Ha aggiunto c’è stato un aumento di fan che hanno appreso come altri tifosi dei Rangers proseguono con in comportamenti settari.

Alla riunione di questa settimana è stato anche concordato di continuare a realizzare un servizio di “polizia interna” e di “continuare a chiedere che i tifosi non cantino The Billy Boys e riferimenti negativi ai cattolici”.

La decisione arriva a seguito di un impegno del governo per contrastare il settarismo. Le proposte iniziali sono state accantonate in mezzo a difficoltà di applicazione, quando è emerso che i tifosi potrebbero essere perseguiti per il segno della croce o mentre cantano God Save The Queen.

La polizia di Strathclyde ha detto che gli ufficiali che hanno partecipato agli incontri non erano disponibili per un commento, ma una fonte ha detto: “Cantare The Sash non porta all’arresto, ma gli appassionati dovrebbero chiedersi se è opportuno cantare queste canzoni ad una partita di calcio”.

Una portavoce dei Rangers ha detto: “Il Rangers Football Club ha chiarito in numerose occasioni che il canto settario non ha posto nel calcio ed i tifosi rischiano l’arresto se cantano certe canzoni”.

Peter Kearney, portavoce dell’Ufficio Stampa Cattolica Scozzese, ha detto che ci doveva essere un consenso su settarismo. Ha detto: “Canti e canzoni a sostegno dell’unionismo britannico o del repubblicanesimo irlandese non sono palesemente settarie, mentre le canzoni che attaccano il Papa, per esempio, lo sono chiaramente”.

Un portavoce del governo scozzese ha dichiarato: “La legge è chiara – tutte le canzoni che sono minacciose o offensive per una persona ragionevole o che esprimono o incitare odio religioso, razziale o altre forme di odio saranno coperte da nuovi reati”.”