José Ignacio de Juana Chaos (Iñaki), ex membro del gruppo separatista basco di ETA, ha sette giorni per appellarsi all’estradizione

Jose Ignacio de Juana Chaos, IñakiUn giudice di Belfast ha ordinato l’estradizione verso la Spagna di un importante membro del gruppo armato basco di ETA per affrontare l’accusa di aver giustificato il terrorismo.

Il giudice Tom Burgess ha dato a de Juana sette giorni di tempo per appellarsi alla decisione.

De Juana, 54 anni, sarebbe accusato del reato di “giustificazione pubblica di atti terroristici” compiuto nell’agosto 2008 ad un raduno a Donostia (San Sebastian in spagnolo, realizzato per festeggiare il suo rilascio dal carcere.

De Juana Chaos ha trascorso in carcere 21 anni per il suo ruolo in 25 omicidi perpetrati da ETA durante la campagna di liberazione.

Il giudice ha respinto le affermazioni degli avvocati di De Juana, secondo i quali all’uomo non verrebbe garantito un processo equo in Spagna o che potrebbe essere accusato anche di altri reati oltre a quello scritto nel mandato di arresto europeo per il qualeè detenuto a Belfast.

De Juana, un tempo leader del commando ETA di stanza a Madrid, è comparso in aula vestito con una t-shirt arancione con lo slogan “Where is Jon?”, riferimento alla scomparsa del membro di ETA Jon Anza, avvenuta in Francia lo scorso anno e ritenuto assassinato dai suoi colleghi.