Quattro agenti della Guardia Civil spagnola sono stati condannati a pene comprese tra due e quattro anni e mezzo di carcere, per aver torturato due membri dell’Eta.

Il processo, iniziato a ottobre, ha visto alla sbarra altri undici agenti, tutti assolti. I fatti risalgono al gennaio 2008, quando la Guardia Civil arrestò Igor Portu e Mattin Sarasola. I due furono picchiati e minacciati con una pistola alla tempia, prima di essere portati in questura.

Membri del commando che pianificò ed eseguì l’attentato all’aeroporto di Madrid nel dicembre 2006, Portu e Sarasola sono stati condannati a più di mille anni di prigione. L’attentato, che costò la vita a due cittadini ecuadoriani e provocò il ferimento di quaranta persone, segnò la fine del processo di pace che l’Eta aveva avviato con il governo Zapatero.
Guardia Civil