Il gruppo lealista sulle parate sta preparando un’azione legale contro la decisione della Commissione Parate riguardante la marcia del 12 luglio a North Belfast

Protesta lealista ad ArdoyneL’Orange Order ha descritto la decisione di evitare il passaggio davanti agli Ardoyne Shops come “sciocca”.

Il North and West Belfast Parades and Cultural Forum afferma che avanzerà un’azione legale per ribaltare la decisione.

“Il forum sta lavorando insieme ad altri soggetti per preparare una richiesta da consegnare in tribunale per avere una revisione legale di questa oltraggiosa decisione” afferma il responsabile del gruppo Winston Irvine.

“Siamo nel processo di sentire il risultato di tale decisione e continueremo a contestarla vigorosamente in qualunque modo riterremo opportuno.

‘”Credo che abbiano dato all’Orange Order un compito impossibile e tu non puoi chiedere a qualcuno l’impossibile.

“Loro (la Commissione Parate) hanno alzato così tanto l’asticella e stanno cercando di provocare un fallimento per l’Orange (Order)”.

L’Orange Order ha spiegato che la decisione non fornisce loro sufficiente tempo per prendere parte ai festeggiamenti nel sud di Belfast.

Lunedì circa 100 lealisti hanno protestato a North Belfast contro la decisione della Commissione.

Per anni, dopo le parate orangiste, sono scoppiati disordini in questa zona di interfaccia.

L’organizzazione protestante mantiene la sua principale manifestazione a Belfast, in cui si commemora la vittoria di re Guglielmo III nella Battaglia sul fiume Boyne del 1690 contro il re cattolico Giacomo II, a Demesne Barnett, a cinque miglia da Ardoyne.

Negli anni precedenti, la parata ha attraversato la zona nel percorso di ritorno intorno alle 19.