Una ricerca mostra come il 14% dei nazionalisti simpatizza per i gruppi repubblicani

Real IRA | RIRA | Oglaigh na hEireannI risultati vengono rivelati mentre si teme una escalation di attacchi repubblicani dopo l’autobomba che ha devastato alcuni edifici vicino al centro di Derry nelle prime ore di ieri.

Secondo una ricerca che sarà presentata dal professor Jon Tonge della Liverpool University in una conferenza domani alla Queen’s University, il 14 per cento di coloro che si identificano come nazionalisti in un sondaggio hanno “simpatia per le ragioni secondo cui alcuni gruppi di repubblicani (come Real IRA e Continuity IRA) continuano ad usare la violenza “.

I risultati sono chiaramente in contrasto con le opinioni del comandante della polizia di Derry, Stephen Martin, che ieri ha detto che i terroristi “non hanno alcun supporto” o “legittimità”.

Ma scrivendo sul News Letter, Tonge ha affermato: “Uno dei mantra del processo di pace è che i ‘dissidenti’ repubblicani non hanno alcun sostegno… Eppure l’ipotesi che i dissidenti non hanno alcun supporto è proprio questo – un’ipotesi, non turbata da effettive prove”.

C’è stata unanime denuncia riguardo a questo ultimo attentato dinamitardo, che ha ferito due agenti di polizia, e ha costretto gli occupanti di un albergo a lasciare le loro strutture protette.

Anche se la polizia parla di circa 60 persone già accusate quest’anno per attività repubblicana, i capi della sicurezza sono sempre più preoccupati per la minaccia in continuo sviluppo degli estremisti che cercano di far deragliare il processo di pace.

La Real IRA, responsabile per la bomba di Omagh del 1998 che uccise 29 persone, ha rivendicato l’attacco.

La bomba di Derry – composta da oltre 90 chilogrammi (200 libbre) di esplosivo posizionato in una Vauxhall Corsa – è esplosa poco dopo la mezzanotte, danneggiando una filiale della Ulster Bank ed i negozi di fronte all’Hotel Da Vinci in Culmore Road.

Per la polizia l’ordigno potrebbe essere stato abbandonato nella zona per la presenza di agenti nella zona, che avrebbero impedito agli attentatori di raggiungere un diverso obiettivo sconosciuto.

La banca ed alcuni negozi sono stati danneggiati durante l’attacco. L’area era stata evacuata quando la bomba è esplosa. Tuttavia uno degli ufficiali, in piedi vicino al cordone di sicurezza, è stato fatto cadere dalla potenza dello scoppio, che ha lanciato pezzi di muratura e vetro in Culmore Road.

E’ emerso che sono stati lanciati tre avvertimenti con la relativa parola in codice, uno ad un ospedale e due presso un albergo.

L’esplosione giunge in un momento di crescente ottimismo a Derry, dopo la nomina a Città della Cultura nel Regno Unito per il 2013.

Ma l’impatto negativo dello scoppio ha visto i funzionari della squadra italiana di calcio chiedere informazioni sulla sicurezza prima della partita di qualificazione a Euro 2012 contro l’Irlanda del Nord che si terrà venerdì, anche se le autorità calcistiche a Belfast dichiarano di aspettare l’arrivo della squadra italiana come previsto.

Il parlamentare del DUP per East Londonderry, Gregory Campbell, ha detto che va fatto di più per mettere i “dissidenti” in carcere, mentre Martin McGuinness, Sinn Fein, ha espresso il suo disgusto per l’attacco nella sua città natale.

L’avvertimento era giunto circa un’ora prima dello scoppio e molte persone, tra cui gli ospiti dell’hotel, i residenti in una casa di cura e le persone che vivono nelle vicinanze, sono state evacuate.

E’ emerso inoltre che il personale dell’Ulster Bank era stato minacciato qualche tempo fa dalla Real IRA.

Due mesi fa, un’autobomba, composta da 90 kg (200 libbre) di esplosivo, esplose all’esterno della stazione di polizia di Strand Road, a quasi un chilometro di distanza. I repubblicani sono stati accusati anche di quell’esplosione.

A febbraio la Real IRA uccise Kieran Doherty, sempre a Derry. L’uomo fu spogliato e legato ed il suo corpo fu gettato su una strada vicino al confine irlandese. Ci fu una condanna diffusa dopo che il gruppo sostenne che Doherty era uno dei suoi membri, ucciso per il suo coinvolgimento con la droga. In precedenza Doherty affermò di essere stato avvicinato dal servizio segreto MI5.

La notte scorsa PSNI ha pubblicato gli ultimi dati sui suoi sforzi per contrastare l’attività dei ruppi armati repubblicani. Ha detto che finora ci sono stati 37 incidenti repubblicani quest’anno, con 169 arresti e 59 persone accusate, a fronte di 17 persone accusate durante tutto il 2009.