Free Marian PriceIl 32CSM desidera evidenziare il trasferimento di Marian Price dalla prigione di Maghaberry a quella di Hydebank Wood. Questa mossa viene fatta alla luce del deterioramento delle condizioni fisiche e mentali di Marian.

Bisogna far sapere che il governo britannico ha tenuto Marian Price in isolamento per nove mesi nel tentativo di frantumarla psicologicamente. Questo ha portato a un tale deterioramento della sua salute che il medico della prigione ha rifiutato il permesso di farla comparire in un’aula di tribunale.

Il presidente nazionale del 32CSM, Francis Mackey, dichiara:

“La violazione dei diritti umani di Marian Price dimostra dove sia disposto a giungere il governo britannico con la sua politica di internamento volta a spezzare (la resistenza, Ndt) dei prigionieri repubblicani. Questa ingiustizia deve essere svelata per quella che è. La condizione di Marian Price esula da qualsiasi partito politico od organizzazione e chiedo a tutte le persone preoccupate da questo caso di unirsi per ottenere il rilascio di Marian”.

Mackey illustra anche la natura politicizzata dell’incarcerazione della prominente repubblicana:

“I fatti dicono che Marian non era libera tramite una licenza in qualche modo revocabile. Lei aveva ricevuto una grazia che adesso il governo britannico dice di non riuscire a trovare. Solo il potere della gente adesso può portare pressione nazionale ed internazionale sul governo britannico. Il trasferimento a Hydebank è un mero spostamento del problema. Marian viene ancora tenuta in isolamento e ci auguriamo stia ricevendo le cure mediche delle quali ha urgente bisogno”.

Il 32CSM intensificherà la campagna per far conoscere il caso di Marian Price. Con il sopraggiungere della Festa della Donna, il prossimo 8 marzo, chiediamo a tutti i gruppi femminili di unirsi a noi per evidenziare il caso di una madre, moglie e sorella che attualmente è internata in una prigione inglese.

Sosteniamo Marian Price e lavoriamo per assicurarci il suo rilascio.