Il 32 County Sovereignty Movement ha respinto le voci secondo cui i repubblicani sono collegati ad una massiccia confisca di droga avvenuta nella Contea di Donegal.

La Gardaí continua ad interrogare 3 uomini in collegamento con la confisca di 12.000 piantine di cannabis coltivate in una casa di Carrigans. Il sequesto è avvenuto mercoledì sera.

Adesso il 32CSM respinge qualsiasi collegamento dei repubblicani con la confisca.

Un portavoce per il Movimento afferma: “Questo è un chiaro caso di propaganda denigratoria e di opportunismo politico da parte dei nemici del repubblicanesimo. La casa è di proprietà di un ex prigioniero di guerra repubblicano di Meath e veniva curata da un ex POW di Derry.

“E’ stata data in affitto in buona fede. E’ stato fatto pubblicamente attraverso una inserzione in un giornale locale”.

Prosegue il portavoce: “Se la gente sceglie di utilizzare le cose affittate per fini nefasti, è stato fatto senza la conoscenza da parte degli ex prigionieri.

“Il repubblicani hanno una posizione dura sulle droghe e la gente non si farà prendere in giro da questo”.

Nel frattempo la PSNI ha confermato di aver compiuto oggi una perquisizione, collegata con il sequestro della droga, a Derry.

Una portavoce della polizia ha detto che la polizia nel Nord sta lavorando a stretto contatto con la Gardaí.