cardinal sean brady - il cardinale sean bradyIl capo della chiesa cattolica in Irlanda preme sui paramilitari lealisti per “liberare” la società dalla criminalità e dallo spaccio di droga.

Parlando prima dei colloqui che avrà con l’ala politica dell’Ulster Defence Association, il cardinale Sean Brady chiede ai lealisti di abbandonare il proprio arsenale e di rimuovere la “paura per una vendetta lealista una volta per tutte”.

Un portavoce del cardinale afferma che il porporato vorrebbe domandare alla delegazione dell’Ulster Political Research Group di utilizzare la propria influenza per assicurarsi che le brigate “rifiutino le violenze da ora e per sempre”.

Padre Tim Bartlett, che ha agito per preparare l’incontro, ha riferito che il cardinale Brady vorrebbe domandare alla delegazione lealista di utilizzare “qualsiasi influenza per proseguire con gli immensi progressi fatti negli ultimi anni”.

Frankie Gallagher, portavoce UPRG, ha detto che “parlando di armamento, possiamo assicurare il cardinale che l’UDA sta lavorando sulla questione.

“Chiediamo alla gente di avere ancora un po’ di pazienza ma credo che quest’anno sarà un buon anno per l’intera società nordirlandese.

“Posso spingermi ad affermare che l’UPRG sta lavorando per creare un sistema dove la violenza politica non sia più un’opzione percorribile e le armi siano solo un ricordo del passato”, ha concluso il portavoce lealista.

I colloqui si terranno nella residenza privata del cardinale Brady ad Armagh.