Sash - Orange OrderIl parlamentare del DUP Mervyn Storey ha accolto con favore la decisione della Commissione Parate di non rivedere il proprio giudizio sulla parata che si terrà a Rasharkin venerdì sera.

Circa 40 bande musicali ed centinaia di sostenitori sono attesi nel villaggio di North Antrim, nella parata organizzata dalla Ballymaconnelly Sons of Conquerors Flute Band.

Restrizioni sul comportamento ed il divieto di esporre emblemi paramilitari sono stati emessi dalla Commissione.

Storey ha detto che i residenti e lo Sinn Fein devono ora accettare la decisione e sospendere ogni protesta.

“I residenti, appoggiati dallo Sinn Fein, stanno provando ad innalzare le tensioni nell’area, ma adesso devono accettare la decisione della Commissione Parate.

“Chiedo allo Sinn Fein di mostrare la propria leadership e di far cessare qualsiasi protesta cosicché le condizioni per un progresso reale sulle future parate nel villaggio abbiano luogo”.

Secondo Storey la decisione della Commussione Parate dimostra la possibilità di disinnescare la situazione.

Ha affermato: “C’è una possibilità per lo Sinn Fein di diminuire la temperatura della situazione.

“Non c’è bisogno della protesta in quanto la banda è a conoscenza delle preoccupazioni e stanno cercando di porvi rimedio, quindi la protesta non andrebbe fatta.

“Se non cercano di infiammare la situazione, spero dimostrino che mi sbaglio e ritirino la protesta, creando un contesto dove possa esserci un reale cambiamento delle cose”.

Daithí McKay dello Sinn Fein ha detto che la gente di Rasharkin non comprende il motivo per cui la Commissione abbia ritirato la possibilità di rivedere la decisione.

“La Commissione Parate ha udito i problemi della gente di Rasharkin in un incontro pubblico svoltosi la scorsa settimana sulle intimidazioni, lo sfoggio di emblemi paramilitari e la paura delle violenze che questa parata porta alla comunità.

“Chi ha preso questa decisione dovrebbe nascondersi dalla vergogna.

“Un piccolo villaggio come Rasharkin non può accomodare 41 bande lealiste e non ci vuole un genio per capirlo.

“E’ irresponsabile e pericoloso permettere a centinaia di lealisti di entrare in un villaggio a maggioranza nazionalista come questo”.

La protesta dei residenti è stata limitata a soli 130 partecipanti, compresi gli steward, e sono state imposte delle restrizioni.