Il presidente dello Sinn Fein ha detto che i soldi saranno forniti per sviluppare e proteggere la lingua irlandese dal governo inglese

Gerry Adams, Nelson McCauslandSecondo Gerry Adams, il primo ministro Gordon Brown ha preso l’impegno di continuare a sostenere il fondo per la diffusione del gaelico per altri 4 anni dopo il 2011.

Il riconoscimento della lingua irlandese era una delle questioni sollevate dallo Sinn Fein durante i colloqui di Hillsborough per il salvataggio del governo di Stormont.

Adams ha affermato: “Certamente, non è una questione di coercizione o di forzatura dell’unionismo ad abbracciare i diritti della lingua irlandese.

“I Gaeilgeoiri (coloro che parlano gaelico) devono fare un grande lavoro per guadagnare il sostegno per queste materie e per persuadere gli altri che la questione ha bisogno di essere ‘depoliticizzata’ e che il regalo di una lingua nativa è un tesoro nazionale e l’eredità di tutti gli abitanti di quest’isola, senza riguardo ad alleanze politiche o altre”.

Uguaglianza

“Allo stesso tempo i diritti del gaelico non possono essere negati o ridotti in base al capriccio di un partito politico. Uguaglianza è uguaglianza è uguaglianza”.

Le misure per proteggere e migliorare il gaelico dovrebbero andare all’esecutivo ministeriale alla fine di marzo, secondo il ministro della Cultura.

“E’ mia intenzione presentare una bozza di strategia all’Esecutivo entro la fine di marzo che poi può andare ad una consultazione”, ha affermato Nelson McCausland.

Ha riferito che un filone della sua strategia sarà migliorare e proteggere lo sviluppo dell’irlandese come stabilito dall’Accordo di St Andrews del 2006.

La preparazione della strategia per le minoranze linguistiche richiederà il coinvolgimento di altri ministeri nordirlandesi, specialmente l’educazione, e dal governo britannico per la diffusione.

“Questo assicurerà una migliore rappresentazione della storia degli Ulster/Scots in televisione e farò altri annunci sulla promozione e sull’avanzamento dell’Ulster Scots nel futuro”, ha aggiunto.

IrishA Hillsborough Castle, lo Sinn Fein ed il DUP si sino accordati per stabilire un gruppo di lavoro per affrontare gli elementi in sospeso dell’Accordo di St Andrews.

Il primo ministro Peter Robinson ed il vice primo ministro Martin McGuinness forniranno un rapporto all’Esecutivo entro la fine di febbraio, illustrando il livello di progresso su ogni questione in sospeso. Questo comprende anche l’irlandese.

Per il leader del TUV, Jim Allister, l’aggiunta di 20 milioni di sterline per il gaelico fa parte di un contentino per lo Sinn Fein.

“Il vanto del DUP che attraverso la devolution ha bloccato la legge sulla lingua irlandese è ancora una volta esposto come mera fantasia”, ha affermato.

“Non è il caso che i 14 avvizziti (inizialmente contrari all’accordo di Hillsborough) sono stati assicurati non ci sarebbe stato nulla per la lingua irlandese? Ancora una volta il DUP ha partorito il topolino”.

Robinson e McGuinness cercheranno l’approvazione dell’Esecutivo per istituire un gruppo di lavoro per raccomandare come si potrebbero conseguire i progressi sulle materie ancora in sospeso.

Entro 4 settimane dal rapporto iniziale del gruppo di lavoro il primo ministro ed il suo vice intendono concordare un programma per completare le sue conclusioni.