I finanziamenti ai club del GAA potrebbero essere sospesi qualora adottassero nomi di paramilitari deceduti, ha avvertito il ministro dello Sport

Nelson McCauslandFunzionari stanno analizzando le clausole per la modalità delle concessioni di Sport NI, per consigliare eventuali cambiamenti, ha detto Nelson McCausland.

Ha aggiunto che non c’è posto nello sport per club, campi o gare e tornei dedicati a uomini dell’IRA deceduti.

Il GAA sta investigando sulla commemorazione per l’Hunger Strike tenutasi a Galbally ad agosto, dopo che fotografie di persone con passamontagna e armi replica sono circolate su Internet – sebbene lo Sinn Fein affermi non siano collegate al club.

McCausland ha detto: “I programmi di finanziamento di Sport NI hanno una clausola di eguaglianza come condizione normale delle loro sovvenzioni. Sport NI può sospendere, ridurre o interrompere i pagamenti o chiederne la restituzione completa qualora questa causa fosse violata.

“Nonostante non sia un’infrazione a questa clausola, credo non ci sia posto nello sport per i nomi di club, terreni e/o gare dedicate a terroristi deceduti e questa patica non è certamente in linea con la promozione di buone relazioni come richiesto dalla legge sull’eguaglianza”.

Al ministro del DUP era stata posta la domanda sulle ramificazioni del finanziamento da parte del collega di partito Mervyn Storey, durante una seduta dell’Assemblea.

Il ministro ha aggiunto: “Ho chiesto ai funzionari di controllare la clausola di eguaglianza per vedere se sono da effettuare dei cambiamenti.

“Ogni cambiamento dovrebbe riflettere l’importante contributo dello sport in un futuro migliore e condiviso, dove terrorismo e sport non dovrebbero essere mischiati”.