PCSO | Police Community Support Officer
Il Belfast Telegraph rivela che i piani per introdurre la controversa ‘polizia di plastica’, il cui scopo sarebbe di contrastare il piccolo crimine ed il comportamento anti sociale, sono di nuovo sul tavolo.

L’ex comandante della PSNI Hugh Orde aveva abbandonato i piani per l’arruolamento dei Police Community Support Officers (PCSO) a causa della mancanza di fondi, ma il nuovo Chief Constable Matt Baggott ora è desideroso di reclutare civili per fornire un sostegno ai poliziotti regolari.

I piani, comunque, sono stati attaccati dalla Police Federation perché sarebbero “un tentativo di ingannare la popolazione”.

I PCSO, soprannominati ‘poliziotti di plastica’ dai critici, sono stati utilizzati in Inghilterra e Galles per molti anni per contrastare i comportamenti anti sociali e la piccola criminalità, ma non hanno gli stessi poteri di arresto degli agenti regolari.

La loro introduzione nella provincia era stata discussa alcuni anni fa e dopo aver ricevuto il via libera, le selezioni sarebbero dovute iniziare lo scorso anno.

Però i piani erano stati cancellati da Orde, nel tentativo di contenere il taglio multimilionario del budget.

Preoccupazioni erano state espresse precedentemente perché i PCSO sarebbero potuti diventare un bersaglio facile durante un periodo di innalzamento della minaccia repubblicana.

Comunque adesso, con un comandante della polizia deciso a dare maggiore visibilità ai pattugliamenti, i piani stanno per essere rinnovati.

Il vice presidente del Northern Ireland Policing Board questa settimana ha detto, durante un incontro, di ritenere che ci sarà una mossa per un’introduzione “limitata” dei PCSO.

Brian Rea, che si recò nel Lancashire diversi anni fa per vedere i PCSO all’opera, dice di ritenerli “un’ottima idea”.

“Avere personale, non necessariamente agenti, che opera sul territorio con alcuni poteri limitati potrebbe essere un deterrente, specialmente per il crimine nel centro cittadino.

“Dopo essere passati attraverso le mozioni di preparazione per questo, le divise e il numero dei poteri decisi, poi a causa delle finanze l’ex comandante della polizia ha deciso di bloccare tutto, credo che sarebbe il punto di vista del Board che, con un nuovo Chief Constable, la mossa sarà vedere una introduzione limitata di PCSO “.

L’assistente al comandante della polizia (Assistant Chief Constable), Alastair Finlay, ha detto alla conferenza che i PCSO sarebbero “una gradita aggiunta” al sistema di polizia in Irlanda del Nord.

“Potrebbero fare solamente un limitato numero di cose, ma potrebbero costruire delle relazioni con la comunità”, ha riferito.

“La nostra priorità al momento è di sistemare il nostro servizio, facendo uscire per strada gli agenti attualmente dietro alle scrivanie.

“Il prossimo passo potrebbero essere i PCSO.

“Possono contribuire a far sentire la gente al sicuro”.

Secondo la Northern Ireland Police Federation, comunque, dice: “La giuria è ancora in camera di consiglio” a decidere il valore dei PCSO.

“Pensiamo sia un tentativo di ingannare la popolazione facendo credere ci siano dei poliziotti in servizio. La popolazione aspetta dei poliziotti addestrati ma queste persone (i PCSO) devono chiamare la polizia”, afferma il portavoce.

“Altresì non pensiamo che la situazione sicurezza in Irlanda del Nord si presti al loro completo dispiegamento”.

Le forze di polizia in Inghilterra e Galles hanno già impiegato circa 20.000 PCSO che sono stati beffardamente etichettati come “poliziotti artificiali”, ma hanno operato come gli occhi e le orecchie della polizia nei centri città e nei quartieri residenziali.

La polizia dice che il PCSO non rimpiazza gli agenti in servizio ma possono affrontare alcuni compiti che non richiedono l’esperienza ed i poteri detenuti dai poliziotti. Compiti che solitamente distolgono i poliziotti da svolgere impieghi appropriati. I PCSO hanno limitati poteri ma possono comminare multe, prendere nomi ed indirizzi nei casi di comportamento anti sociale e confiscare alcolici e tabacco.

Chi sono i Police Community Support Officers

I PCSO non sono agenti di polizia.

Sono membri di sostegno, diretti e gestiti dalla forza di polizia.

Lavorano come complemento e sostegno agli agenti di polizia regolari, fornendo una visibile e uniforme presenza nelle comunità.

Una grande parte del loro lavoro comprende compiti che, quando sono svolti dagli agenti di polizia, non richiedono l’utilizzo dei loro pieni poteri.

Sono addestrati e controllati dai poliziotti e possono usare le radio per richiedere assistenza.