Un amico dello studente assassinato Thomas Devlin ha descritto come ha potuto sentire le “grida di dolore” mentre lui ed un altro amico venivano aggrediti

thomas devlin

Fintan Maguire ha detto alla giuria nel Belfast Crown Court che mentre fuggiva dai due aggressori ha dato un’occhiata indietro ed ha visto il suo amico Jonathan McKee colpito alla testa da un uomo con una bastone di legno mentre l’altro uomo aveva smesso di inseguirlo ed ora cercava di prendere Thomas, trascinandolo giù mentre cercava di scavalcare la recinzione della scuola.

Nel banco degli imputati, che cercano di difendersi dall’accusa di omicidio del quindicenne Thomas, del tentato omicidio e lesioni gravi personali al ventiduenne McKee il 10 agosto 2005, ci sono gli uomini di North Belfast Nigel James Brown, 26 anni di Whitewell Road, e Gary Taylor, 23 anni di Mountcollyer Avenue.

Brown si è già dichiarato colpevole per una singola accusa di aver tentato di procurare gravi lesioni personali a McKee.

Quando martedì scorso il processo è iniziato, alla giuria è stato raccontato come Thomas, Jonathan e Fintan stavano camminando lungo Somerton Road accanto alla St Patrick’s School nel nord della città, quando furono aggrediti da due uomini che passeggiavano con un piccolo cane nero.

La Corona presume che Brown fosse armato di bastone mentre Taylor avrebbe avuto un coltello.

Martedì Fintan ha descritto come ha scavalcato la recinzione entrando nel terreno della scuola dove si è nascosto dietro ad un edificio.

Ha detto all’avvocato Toby Hedworth che, sebbene non potesse vedere ciò che stava accadendo, “c’erano molte grida ed anche alcune urla di dolore”.

Quando l’aggressione era terminata, ha proseguito il ragazzo, è tornato indietro e ha visto Thomas steso a terra che “respirava pesantemente”.

“C’era un’espressione vacua sul suo viso e respirava solo ogni 4 o 5 secondi” ha riferito l’amico di Thomas, aggiungendo che quando hanno sollevato la sua maglietta hanno visto “due ferite sulla schiena”.

Durante l’interrogatorio eseguito dall’avvocato di Taylor, Fintan ha confermato che, sebbene abbia partecipato ad alcuni confronti per effettuare i riconoscimenti, non è riuscito ad indicare nessuno che fosse presente sulla scena quella sera fatale.

Il processo continua.

[flv:/flv_video/ww_devlin_190110.flv 590 350]