Marian Price | Andrea Aska VaracalliConsiderando che Marian Price è imprigionata da oltre un anno senza un processo, una condanna o una sentenza ma solo sulla base di prove segrete che né lei né i suoi avvocati sono stati autorizzati a visionare.

Considerando che due giudici hanno ordinato il suo rilascio con la condizionale e le loro decisioni sono state annullate dal Segretario di Stato per l’Irlanda del Nord, un ministro del governo britannico, che ha ordinato l’incarcerazione della repubblicana.

Considerando la grande preoccupazione per la salute di Marian Price, con il personale medico carcerario e altri specialisti che affermano come la donna dovrebbe essere in ospedale o a casa con la sua famiglia.

Considerando che è stata trasferita in un’unità ospedaliera protetta contro il parere dello specialista che l’aveva in cura.

Considerando che lo Sinn Fein, il Social Democratic and Labour Party, l’Irish Congress of Trade Unions, la Brehon Law Society, British/Irish Rights Watch e il Comitato per l’Amministrazione della Giustizia (Committee for the Administration of Justice – CAJ) hanno tutti dicharato che Marian Price dovrebbe essere rilasciata.

Considerando che il presidente nazionale Seamus Boyle e il vice presidente nazionale Brendan Moore hanno preso una posizione ufficiale sul caso Marian Price affermando che “l’Ancient Order of Hibernians in America ritiene che l’incarcerazione senza accuse di Marian Price è un ritorno al tempo in cui le forze di sicurezza britanniche internavano i repubblicani irlandesi per un capriccio e senza prove”.

Quindi deliberiamo che l’Ancient Order of Hibernians chiede l’immediato rilascio di questa donna seriamente malata affinché sia restituita alla sua famiglia e ai suoi medici.