Orange Order ad Ardoyne

La Commissione Parate ha stabilito che la parata dell’Orange Order non potrà passare davanti agli Ardoyne Shops

Mercoledì gli orangisti avevano fatto richiesta inaspettata per la parata, che si dovrebbe tenere sabato, sul percorso da Shankill Road alla Orange Hall di Ligoniel.

L’Orange Order ha chiesto permesso per una banda e 500 partecipanti per il percorso che passa lungo Brookemount Street, Shankill Road, Woodvale Road e Crumlin Road.

Dal 12 luglio ci sono state sei sere consecutive di violenza a Belfast e in altre parti del Nord dopo che agli orangisti era stato vietato di marciare sullo stesso percorso.

Rilasciando la decisione nella giornata di giovedì, la Commissione Parate ha affermato: “Nella parata verso l’esterno, il Distretto 2 Distretto LOL, le bande e i sostenitori non possono percorrere quella parte del percorso notificato tra il bivio di Woodvale Parade e Woodvale Road e lo svincolo di Hesketh Road e Crumlin Road”.

Un comunicato dell’Orange Order si è scagliato contro la decisione ma ha fatto appello alla calma.

L’Ordine orangista ha proseguito: “Questa decisione della Commissione Parate di prevenire questa parata dignitosa è un ulteriore atto d’accusa verso questo organismo già screditato.

“Le persone hanno il diritto di esprimere le proprie opinioni attraverso una protesta pacifica in una società democratica – tuttaviachi vuole causare problemi dovrebbe stare lontano dalla parata di sabato.

“La violenza è controproducente e non serve a nulla, danneggia solamente la causa dell’orangismo”.

L’organismo di controllo ha sentito la Crumlin Ardoyne Residents Association, il Sinn Féin e lo SDLP e ha ricevuto una comunicazione dai residenti lealisti di Woodvale.

Tuttavia si sono dichiarati “delusi” per non aver ricevuto comunicazioni dall’Orange Order o da qualsiasi partito unionista.

Joe Marley del CARA ha detto che l’Orange Order deve ora impegnarsi nel dialogo.

“Pensiamo che questa fosse l’unica determinazione razionale che la Commissione Parate avrebbe potuto fare”, ha detto a UTV.

“Penso che sia stato un passo indietroda parte dell’Orange Order e davvero credo che l’Orange Order abbia bisogno di fare la cosa più sensata – lasciare che la polvere di fermi e cominciare a fare il lavoro preparatorio per impegnarsi con i residenti locali nel mese di settembre”.

Gerry Kelly, Sinn Féin, ha parlato di decisione “sensata”.

Il parlamentare di North Belfast ha proseguito: “La Commissione Parate ha fatto la cosa giusta seguendo la loro originaria decisione.

“Ha preso l’unica decisione logica e sensata riguardo alla parata di sabato.

“Chiunque nell’Orange Order abbia pensato che questa fosse una buona mossa, deve riflettere su come ha incrementato le tensioni e non fatto assolutamente nulla per puntare verso una risoluzione della situazione”.

Settantuno agenti di polizia sono stati feriti nel corso di sei notti consecutive di disordini, soprattutto a North e a East Belfast – ma anche nel sud della città, oltre che a Newtownabbey e Portadown.

Blast bomb, molotov, fuochi d’artificio e mattoni sono stati gettati ai poliziotti, che hanno affrontato le violenze usando cannoni ad acqua e proiettili di plastica.

Sono stati eseguiti 74 fermi, tra cui quello di tre adolescenti a Newtownabbey – il più giovane di soli 12 anni.