Un’indagine interna è stata avviata dopo che un agente ha lasciato la pistola e le munizioni in una casa di North Belfast dopo una perquisizione

Poliziotti | Police officers | PSNIL’abitazione di Ardoyne appartiene ad un trentanovenne arrestato in precedenza in connessione con l’attività repubblicana nella zona.

Dopo la perquisizione, un poliziotto ha scoperto che un cinturone, contenente la pistola, mancava dalle dotazioni.

Sarebbe stato lasciato sul letto di un bambino.

Venti minuti dopo, la polizia è ritornata nella casa e, con il consenso del proprietario, ha recuperato l’arma.

In una dichiarazione la PSNI ha detto di “gestire la temporanea perdita di questo equipaggiamento in maniera estremamente seria e ha iniziato un’indagine disciplinare interna sulle circostanze dell’accaduto”.

Secondo la polizia non c’erano bambini nella casa al momento dell’abbandono dell’arma.

Il proprietario dell’abitazione ha confermato la volontà di sporgere denuncia al Police Ombudsman.

Ian McCrea, membro del DUP e del Policing Board, ha parlato di incidente “molto preoccupante”.

“Siamo stati fortunati che quest’arma da fuoco non sia caduta nelle mani sbagliate”, ha affermato.

“Gli agenti ricevono l’addestramento e le linee guida da seguire per la gestione e l’utilizzo delle armi da fuoco.

“È palese che in questo caso qualcosa è andato molto storto”.

Il parlamentare dello Sinn Fein Gerry Kelly, anche lui membro del Policing Board, chiede un’inchiesta “breve ed incisiva” sulla questione.

“Non riesco a pensare ad alcuna ragione per cui una pistola venga lasciata sul letto”, spiega.

“Penso che un semplice addestramento base imponga che un agente di polizia non perda mai di vista la sua arma, tranne quando sono fuori servizio”.