Arlene Foster, DUPUn membro di spicco del DUP ha lanciato un feroce attacco contro il Fermanagh District Council per il sostegno dato a Marian Price.

Arlene Foster si è detta “disgustata” per aver sentito che il Consiglio ha deciso di chiedere l’immediato rilascio di Marian Price – una delle due sorelle imprigionate per il loro ruolo nell’attentato dinamitardo contro l’Old Bailey di Londra nel 1973.

Sebbene la Price fosse stata rilasciata dal carcere su licenza, il Segretario di Stato Owen Paterson la revocò dopo che la repubblicana fu accusata di aver fornito un telefono cellulare per scopi terroristici nel marzo 2009, poco prima che l’attacco della Real IRA a Massereene Barracks uccise due soldati inglesi.

È stata anche accusata di favoreggiamento riguardo una riunione a sostegno di un’organizzazione illegale. Marian Price ha sempre rigettato tutte le accuse.

La Foster, parlamentare del DUP per Fermanagh e South Tyrone, ha dichiarato: “La decisione del Consiglio Comunale di Fermanagh di scrivere al Segretario di Stato chiedendo la liberazione di Marian Price è un altro esempio vergognoso dell’atteggiamento ottuso interno al nazionalismo quando si tratta di criminalità e terrorismo.

“Il fatto che questo avvenga pochi mesi dopo la decisione del Consiglio di Dungannon di sostenere il rilascio di Gerry McGeough, rende il voto di ieri sera ancora più vergognoso.

“Il DUP è assolutamente chiaro: tutti devono essere trattati allo stesso modo dalla legge, ma sembra che i repubblicani e i nazionalisti ritengono che questo non si applichi ad alcune sezioni della comunità.

“Mentre leggendo gli altri, indulgono nel loro approccio «personalizzato» nel sostenere lo stato di diritto”.

La mozione è stata proposta da una ex consigliera dello Sinn Féin che ora agisce come indipendente, ma la Foster ha detto che “la più grande accusa” deve andare allo SDLP “che dà costantemente lezioni agli altri, pur operando con ipocrisia”.

Ha detto: “Che si tratti di membri del loro partito che trasportano le bare dei membri dell’INLA, di appoggiare l’intitolazione di parchi gioco a membri dell’IRA o di chiedere la liberazione di repubblicani, sembra che non ci siano varianti nel terrorismo repubblicano che non ottengono adeguato sostegno tra le fila dello SDLP”.

Tuttavia John O’Kane, SDLP, ha difeso il suo sostegno alla proposta perché è “contro l’internamento senza processo”.

Il consigliere di Fermanagh ha spiegato: “Il mio partito è all’opposto del pensiero di Marian Price ma ritengo che, se non esiste alcuna prova reale contro la donna, allora dovrebbe essere sottoposta a processo, invece di essere tenuti ancora in stato di detenzione”.

O’Kane ha detto che era è stata utilizzata una “scusa piuttosto debole” per revocare la licenza di Marian Price e ha aggiunto: “Nel corso degli anni abbiamo sempre sostenuto i diritti civili e la non violenza”.

Lunedi sera la mozione di Bernice Swift è stata approvata con 12 voti favorevoli e 10 contrari, con i consiglieri divisi secondo le linee tradizionali nazionalisti e unionisti.

Il mese scorso Marian Price ottenne un rilascio compassionevole di tre ore per assistere alla veglia per la morte di sua sorella Dolours.