Il fucile d’assalto utilizzato dalla “New IRA” (Óglaigh na hEireann) nell’attacco contro la PSNI in Crumlin Road, North Belfast, era già stato utilizzato in operazioni repubblicane. Lo affermano gli investigatori.

Kevin Geddes, soprintendente PSNI, è tornato sul luogo dell’attacco per chiedere informazioni ai residenti.

L’ufficiale ha rivelato che nell’attacco sono stati esplosi 10 colpi e le vite dei passanti sono state messe in grave pericolo.

“Ritengo che l’arma utilizzata per sparare indiscriminatamente alla stazione di servizio fosse già stata utilizzata per attaccare la polizia a Belfast. Si tratta di un fucile di assalto”, ha affermato.

“Abbiamo recuperato 10 bossoli dal luogo dello spato. Chi ha sparato lo ha fatto dall’altra parte della strada. È un’arteria molto trafficata e qualcuno poteva restare colpito.

“Ci sono segni di proiettile sull’asfalto e sulle auto che avrebbero potuto provocare ferite o uccidere i residenti, compresi i bambini presenti nella stazione di servizio. Se un proiettile avesse colpito le pompe di benzina potevano esserci numerosi feriti a causa dell’esplosione”.

Il detective ha detto che la loro attenzione è rivolta al tracciamento dell’automobile utilizzata per allontanarsi dal Crumlin Road, trovata in fiamme a Cultore Gardens, West Belfast – a pochi metri dal precedente attacco contro la PSNI del novembre 2015.

In quell’occasione una vettura della polizia in borghese era stata colpita otto volte dai proiettili sparati da un fucile ad alta velocità mentre percorreva Rossnareen Avenue. I due agenti all’interno della vettura non rimasero feriti grazie alla blindatura del mezzo.

Kevin Geddes ha detto che vorrebbe ottenere informazioni da chi ha visto la vettura – un’Audi A4 rossa – usata dai responsabili dell’attacco.

“L’indagine sulla sparatoria contro un poliziotto comunitario a North Belfast di settimana scorsa sta procedendo, tuttavia stiamo ancora tracciando i movimenti di questa Audi rossa.

“Sappiamo che era parcheggiata in Flax Street alle 19:02 di domenica scorsa e che è stata spostata verso le 19:30 per essere guidata attraverso la zona di Oldpark prima di essere incendiata a Cultore Gardens, West Belfast, alle 20.

Tre uomini di 30, 36 e 39 anni, arrestati in collegamento con l’attacco, sono stati rilasciati incondizionatamente.