Omicidio di Thomas O'Hare e Lisa McClatchey
Un uomo è stato arrestato in connessione con un doppio omicidio e con un attacco incendiario avvenuto in Irlanda del Nord sei anni fa.

L’uomo, 33 anni, è stato fermato ieri nella zona di Essex dagli agenti che indagano sul doppio omicidio di Thomas O’Hare e Lisa McClatchey avvenuto ad Armagh nel 2006.

Dovrebbe comparire domani presso il tribunale di Armagh.

Gli agenti del Serious Crime Branch della PSNI hanno lavorato in collaborazione con la polizia di Kent e Essex per compiere il fermo.

Thomas O’Hare, 33 anni, e la sua compagna Lisa McClatchey, 21 anni, morirono a causa dell’attacco avvenuto nella loro abitazione di Tassagh, vicino a Newtownhamilton. La coppia fu duramente picchiata con dei martelli prima di essere cosparsa di benzina e incendiata.

Attualmente sono in custodia tre fratelli che affrontano accuse connesse agli omicidi.

A gennaio Martin e Niall Smith, rispettivamente di 40 e 37 anni, sono apparsi in tribunale dopo essere stati estradati dalla Repubblica d’Irlanda. Lo stesso mese Stephen Smith, 30 anni, estradato dall’Australia, è stato portato in tribunale per rispondere di incendio doloso.