Il ministero della Difesa ha rifiutato di discutere le voci secondo cui uno dei migliori esperti artificieri dell’esercito britannico è stato inviato in Irlanda del Nord per contrastare la minaccia repubblicana

Artificiere dell'esercito | Army bomb disposal officerNell’edizione di martedì dell’Independent si evidenziava come l’artificiere avesse una vasta esperienza nell’affrontare ordigni esplosivi improvvisati (IED – Improvised Explosive Devices) in Afghanistam.

Ci sarebbe anche stato , sempre secondo il quotidiano, un incontro tra militari e addetti alla sicurezza a Belfast per discutere dell’aumento del numero di artificieri da impiegare nella continua campagna di violenza repubblicana.

Il rapporto affermava che l’alto ufficiale deve “pianificare la strategia per combattere l’incremento della violenza da parte dei repubblicani”.

Un portavoce del ministero ha detto al News Letter di non poter rilasciare commenti “su questioni tattiche o operative”.

L’Independent ha riportato la dichiarazione di un “anonimo ufficiale di alto livello” secondo cui il numero di artificieri di stanza in Irlanda del Nord è cresciuto fino allo stesso livello visto alla fine dell’Operazione Banner, terminata nel luglio 2007 dopo 38 anni.

Il giornale ha anche rivelato che specialisti in ordigni esplosivi improvvisati vengono “regolarmente ruotati tra Helmand e l’Ulster” e gli agenti dell’MI5 sono stati spostati dal controllo di militanti islamici a quello dei repubblicani.

Il rapporto è giunto lo stesso giorno in cui 170 alunni sono stati evacuati dalla Crumlin Primary School per un allarme bomba.

Lunedì un alunno della St Comgalls Primary School di Antrim ha raccolto una pipe bomb dal campo giochi scolastico.

Per tale incidente sono responsabili i lealisti.