Il livello di minaccia in Gran Bretagna da parte di formazioni repubblicane è stato portato da “moderato” a “considerevole”

Real IRA | Óglaigh na hÉireannIl ministro dell’Interno Theresa May parla di “forte possibilità” di attacco.

L’Home Office (Ministero degli Interni) ha confermato che è la prima volta che questo livello di minaccia viene utilizzato.

Il capo del servizio di sicurezza dell’MI5 ha avvertito la scorsa settimana che i repubblicani contrari al dominio britannico in Irlanda del Nord potrebbero colpire la Gran Bretagna.

La minaccia contro la Gran Bretagna è ancora inferiore alla minaccia globale del terrorismo internazionale, che rimane invariato a “grave”.

Crescita persistente

La nuova categoria di minaccia vale per l’Inghilterra, Galles e Scozia, ma non per l’Irlanda del Nord, dove il livello resta “grave”.

La May ha dichiarato: “Il direttore generale del servizio di sicurezza mi ha informato di aver elevato la minaccia per la Gran Bretagna proveniente dal terrorismo irlandese da moderato a considerevole, ossia un attacco è una possibilità forte.

“I giudizi (sul tipo di minaccia) sono basate su una vasta gamma di fattori, tra cui l’intenzione e le capacità dei gruppi terroristici”.

Ha detto che l’informazione è stata rilasciata per incoraggiare le persone a rimanere vigili, e un equilibrio necessario tra tenere la gente all’erta e il non allarmarla.

Il direttore generale di MI5, Jonathan Evans, ha detto la scorsa settimana c’era stato un “aumento persistente” in attività e ambizione da parte dei repubblicani in Irlanda del Nord negli ultimi tre anni.

Ha detto che i repubblicani non hanno la capacità di tornare ai livelli di violenza causati dalla Provisional IRA nei Troubles, ma rappresentato una “reale e crescente” sfida alla sicurezza.

I repubblicani sono responsabili di oltre 30 attacchi o tentativi di attacco contro obiettivi di sicurezza nazionale, dall’inizio dell’anno, rispetto ai circa 20 per l’intero scorso anno, ha detto.

La Real IRA recentemente ha bollato come “coloniale e capitalista” il sistema britannico, minacciando di colpire le istituzioni finanziarie della City di Londra.

Il Commissario della Metropolitan Police, Sir Paul Stephenson, ha dichiarato: “Ovviamente abbiamo avuto modo di essere preoccupato per quello che Jonathan Evans ha detto.”

Agenzie irresponsabili

Il corrispondente della BBC a Belfast Andy Martin ha detto: “Non c’è alcuna indicazione che vi sia un obiettivo specifico o addirittura che i repubblicani abbiano le capacità per preparare un attacco, ma non vi è alcun dubbio che desiderino attaccare la Gran Bretagna.”

Un portavoce della Police Federation in Northern Ireland (Federazione di polizia in Irlanda del Nord) ha detto che il suo presidente, Terry Spence, aveva predetto lo spostamento in Gran Bretagna della minaccia.

Spence aveva sottolineato che la minaccia terroristica storicamente si era trasferita in Gran Bretagna per attaccare obiettivi politici ed economici a causa del forte impatto che porterebbe.

Mentre una serie di attacchi contro le forze di sicurezza in Irlanda del Nord non erano riusciti, due soldati e un poliziotto erano stati uccisi, ha aggiunto.

Secondo il primo ministro nordirlandese Peter Robinson l’innalzamento del livello di minaccia è un segnale preoccupante che ha sottolineato la necessità di fornire risorse adeguate affinché la polizia “lo elimini”.

La leader nazionalista dello SDLP, Margaret Ritchie, ha ricordato che l’MI5 non è sufficiente in controllo della minaccia.

“La minaccia da questa parte del mare d’Irlanda è troppo grave per noi per lasciarla nelle mani di agenzie irresponsabili e con un passato all’ombra del nord”, ha detto.