Disordini a Carrickgfergus | © Richard Cull

La polizia ha confermato di essere stata pesantemente attaccata a Carrickfergus, dove un ufficio di Alliance Party è stato incendiato dopo una massiccia protesta

Alcuni agenti di polizia sono stati feriti per il lancio di bottiglie, pezzi di selciato e altri oggetti avvenuti nella zona di West Street nella serata di mercoledì.

La polizia antisommossa ha sparato proiettili di plastica per cercare di placare i disordini, scoppiati dopo le 19:30. Due uomini e due donne sono stati arrestati.

“La folla si è dispersa nel centro di Carrick, ma la polizia continua a mantenere una presenza nella zona”, ha detto una portavoce della PSNI.

Sharon O’Neill di Utv ha scritto su Twitter: “La situazione sembra essere sotto controllo”.

I disordini seguono la votazione del consiglio comunale di Belfast che regolamenta l’esposizione della bandiera dell’Unione dalla City Hall.

Circa 1.600 persone hanno partecipato alla protesta lealista iniziata alla rotonda di Irish Gate mercoledì sera. La maggioranza della folla si era allontanata quando sono scoppiati i tumulti.

L’ufficio circoscrizionale del parlamentare di Alliance Party Stewart Dickson è stato dato alle fiamme durante i disordini.

I contestatori sono penetrati anche in altri locali nella zona di West Street, infrangendo le finestre.

“I locali sono stati saccheggiati, causando danni rilevanti”, ha detto la polizia.

Dickson ha riferito che martedì sera erano stati scritti dei graffiti sul suo ufficio.

Ha affermato: “Questo è un vero e proprio attacco alla democrazia e non può continuare”.

“Alliance Party non continuerà ad essere vittima di bullismo e intimidazioni da parte degli unionisti”, ha aggiunto.

Il leader di Alliance Party, David Ford, dopo che uno dei suoi consiglieri di Belfast ha dovuto abbandonare la casa per le minacce ricevute, aveva detto che il partito non si faceva intimidire.

Alliance Party chiede la convocazione dell’Assemblea di Stormont alla luce delle violenze.

Dickson ha accusato DUP e UUP di “aver esacerbato le tensioni tra gli unionisti”.

“Devono essere chiamati a rispondere delle loro azioni”, ha detto Dickson.

Condannando i disordini, il parlamentare DUP per East Antrim Sammy Wilson ha descritto le scene a Carrickfergus come una “carneficina”.

“Le persone hanno il diritto di protestare pacificamente, ma non c’è assolutamente alcuna giustificazione per la carneficina che è stata causata a Carrickfergus questa sera.

“Esorto coloro che sono coinvolti a fare un passo indietro da queste attività criminali e incanalare le loro energie attraverso la politica democratica”, ha aggiunto Wilson.

Il numero uno dell’Ulster Unionist Party Mike Nesbitt ha affermato che la violenza è “sbagliata, giuridicamente e moralmente”.

“Oggi l’unionismo ha bisogno di cervello, non dei muscoli. Abbiamo bisogno di un’analisi, una strategia e un risultato comune”, ha spiegato.

“Sarò felice di parlare con chiunque, se si impegnerà a desistere dalla violenza”.

Per il leader dello SDLP Alasdair McDonnell la violenza è “ingiustificabile”.

“Stewart Dickson sta facendo del suo meglio per la gente di East Antrim e un attacco contro di lui è un attacco a tutti gli abitanti di East Antrim,” ha detto.

“Lo SDLP sta pienamente con Alliance Party nella repulsione totale di questo attacco”.

Lunedì sera 18 persone sono rimaste ferite quando la violenza è esplosa a Belfast dopo il passaggio della mozione di Alliance Party. Il primo ministro Peter Robinson aveva descritto quelle scene come “totalmente inaccettabili”.

La polizia di Carrickfergus ha cooperato con i rappresentanti delle comunità locali nel tentativo di riportare la calma.

[divider]

Disordini a Carrickfergus

Reazione della PSNI