Attacco settario a Ballycastle
L’ex abitazione di una famiglia cattolica, costretta ad abbandonarla dopo un altro attacco settario, è stata nuovamente presa di mira, dopo che era stata destinata ad ospitare una donna cattolica.

Padraig McShane, consigliere indipendente, ha detto che settimana scorsa le parole “Taigs Out” (Via i cattolici, Ndt) sono state scritte sul muro dell’abitazione in Islandarragh Road, vicino a Ballycastle.

A ottobre ci furono condanne unanimi per l’incendio di una vettura parcheggiata all’esterno della stessa casa.

Le fiamme danneggiarono la vicina abitazione.

Anche in quell’occasione le parole “Taigs Out” furono dipinte sul muro della casa (Taig è un termine dispregiativo con cui i lealisti indicano i cattolici, Ndt).

Una coppia di ventenni e con il figlio si trovavano all’interno della casa.

McShane ha detto che la casa è stata recentemente consegnata ad una donna cattolica proveniente da North Antrim ma prima che potesse traslocare è giunto questo nuovo attacco settario.

Secondo la polizia il graffito è comparso tra lunedì 1 e martedì 2 dicembre.

Per Padraig McShane l’UDA (Ulster Defence Association, Ndt) è coinvolta in questi attacchi.

“Gli affiliati dell’UDA vogliono influenzare l’assegnazione degli alloggi con l’uso della forza bruta, di insinuazioni settarie e tentativi di instillare la paura nella comunità”, prosegue il politico indipendente.

“Questo è semplicemente un tentativo di aggirare il sistema di assegnazione case reso facile dal fatto che Housing Executive ha avuto l’audacia di destinare l’abitazione ad una donna cattolica mentre i protestanti sono rimasti sulla lista di attesa”.

Un portavoce della PSNI ha detto la polizia sta indagando sul graffito settario, che viene trattato come un crimine di odio.