Danny McIlhoneLunedì 22 dicembre si sono svolti i funerali di Danny McIlhone, assassinato dall’Ira quasi 30 anni fa e considerato, fino a poco tempo fa uno dei “disappeared”.

I “disappeared(gli Scomparsi) sono quelle vittime dei Troubles, principalmente causate dall’Ira, rapite ed uccise nel periodo tra il 192 ed il 1986, i cui corpi sono stati segretamente sepolti in località ignote.

Lo scorso mese di novembre furono trovati dalla Independent Commission for the Location of Victims’ Remains (Commissione Indipendente per la Ricerca dei Resti delle Vittime) alcuni resti umani in un’impervia e isolata area della Contea di Wicklow. Le indagini, confermate venerdì da un Coroner di Dublino, hanno dimostrato che i resti appartenevano al diciannovenne scomparso nel nulla nel 1981.

L’Ira ammise la propria responsabilità nell’uccisione di McIlhone nel 1999 ma le ricerche svolte tra il ’99 ed il 2000 non portarono ad alcun risultato. Oltre al giovane di Belfast, i Provisional affermarono di aver rapito ed ucciso anche Seaus Wright, Kevin McKee, Jean McConville, Columba McVeigh, Brendan Megraw, John McClory, Brian McKinney ed Eamon Molloy. Per cinque di loro – Molloy, McKinney, McClory, McConvill ed appunto McIlhone – le indagini hanno restituito un corpo cui dare degna sepoltura.

La Messa da Requiem per Danny McIlhone si sono tenuti presso la chiesa di Santa Teresa, a poca distanza dall’abitazione della famiglia, in Bearnagh Drive a Belfast.

Sarah, la figlia di McIlhone, accompagnata dal suo gemello John, dalla nipote e dai restanti fratelli e sorelle del ragazzo, hanno guidato una processione funebre di oltre 500 persone, portando la bara con i resti del loro caro.
Nel corteo anche alcune persone di spicco dell’Ira e dello Sinn Fein, come Bobby Storey e il parlamentare Paul Maskey.

Durante la messa Padre MacGiolla Cathain ha voluto evidenziare la determinazione della famiglia nella ricerca di Danny: “Non avete mai perso la speranza, nonostante qualcuno vi dicesse non ce ne fosse”, ha detto il prete. “Non vi siete arresi quando la gente diceva che stavate solamente perdendo del tempo” ricorda MacGiolla, afnfermando che “oggi è la vostra ricompensa, è la vostra risposta ed il risultato di anni di fede e perseveranza. Oggi è la vostra vendetta”.

L’officiante ha anche sollecitato coloro che possa avere informazione sui Disappeared di fornirle, per far cessare le sofferenze delle famiglie coinvolte.

“Ora avrete un cimitero da visitare, dove portare fiori e pregare – ha detto MacGiolla alla famiglia – ma vogliamo ricordare le famiglie ai cui cari è stata negata la dignità di una sepoltura cristiana”,

Infatti sono ancora sette le persone i cui resti sono sepolti in luoghi sconosciuti. Anche l’attore James Nesbitt appoggia la campagna per il ritrovamento dei corpi dei Disappeared.

I resti di Danny McIlhone sono stati tumulati a fianco ai genitori Dan e Lily nel cimitero di Milltown a West Belfast.