La polizia ha confermato che la bomba contenente liquido infiammabile è completamente esplosa venerdì sera

La formazione repubblicana di Oglaigh na hEireann ha rivendicato la responsabilità di aver piazzato l’ordigno, contenuto in una borsa sportiva nera, nella zona di Exchange Stret West del Cathedral Quarter.

L’esplosione ha avuto luogo alle 19 di venerdì sera, e la polizia ha detto che aveva il potenziale per uccidere.

Circa 1.000 persone sono state evacuate da ristoranti e altri locali, tra cui un hotel, The MAC, la cattedrale e appartamenti, in una sera molto movimentata nel periodo che precede il Natale.

Nessuno è rimasto ferito quando l’ordigno è esploso sul marciapiede mentre la zona era stata evacuata, circa un’ora dopo che una telefonata di avvertimento era stata ricevuta dall’Irish News – ma che forniva dati non corretti.

Inizialmente si pensava che la bomba fosse esplosa solo parzialmente, ma sabato la polizia ha rivelato: “L’ordigno, completamente esploso, consisteva di esplosivi e di liquido infiammabile. Era stato lasciato sulla strada a circa 150 metri dal luogo indicato nella chiamata di avvertimento ad un giornale”.

La polizia ha rilasciato una fotografia della sacca Slazinger che conteneva la bomba.

Il Sovrintendente Capo Alan McCrum ha detto: “Questo è stato un attacco contro la gente di Belfast, che conducono una vita normale, socializzando in città.

“Questo attacco ha rovinato la serata di queste persone”.

Una dichiarazione da parte dei leader di Stormont Peter Robinson e Martin McGuinness si è scagliata contro i responsabili, descrivendo le loro azioni come “spregevoli”.

Il primo ministro e leader del DUP Robinson ha dichiarato: “Ancora una volta stiamo assistendo all’opera di una minoranza irrazionale e ripetitiva che colpire il cuore della città, scatenando il caos sulla vita e gli affari della gente di Belfast e dell’Irlanda del Nord”.

Martin McGuinness, Sinn Féin, ha detto: “Le loro azioni non fanno nulla per mandare avanti la nostra società, ma invece provocano sofferenze ai residenti, disagi a chi vuol far festa per Natale e perdite di reddito per le imprese della zona”.

I proprietari del ristorante The Potted Hen hanno ringraziato le persone per il loro sostegno e hanno detto che sabato tutto è tornato alla normalità.

Dermot ed Catherine Regan hanno continuato: “Fortunatamente nessuno è rimasto ferito e non ci sono stati danni fisici alla zona.

“Oggi siamo tornati al normale servizio e stiamo contattando tutti coloro che avevano prenotato per la sera scorsa, il cui intrattenimento serale è stato rovinato.

“Siamo molto riconoscenti per tutti i messaggi di sostegno da parte del pubblico e dei nostri clienti . Il Cathedral Quarter è un posto molto speciale, e siamo contenti che oggi le cose siano tornate alla normalità”.

La sicurezza nel centro di Belfast è stata rafforzata dopo alcuni attacchi repubblicani, tra cui la tentata esplosione di un’autobomba in Victoria Square.

La polizia ha recentemente rivelato che 323 posti di blocco sono stati istutuiti e 1.784 vetture sono state controllate tra il 25 novembre e il 10 dicembre.