Verso le 16:30, nella zona di Rosapenna Street, North Belfast, la polizia che bloccava la strada alla parata repubblicana anti-internamento è stata attaccata in maniera leggera.

Inizialmente sono stati lanciati sassi e alcuni giovani sono saliti sui tetti delle case della zona per poter lanciare altri oggetti contro le linee della PSNI.

Pochi minuti dopo sono partiti i primi lanci di bottiglie molotov, che sono esplose nei pressi della Land Rover e degli agenti in assetto anti sommossa.

La PSNI ha quindi fatto arrivare nella zona il camion con il cannone ad acqua, per cercare di placare i disordini provocati dai giovani repubblicani.

Davanti alla linea occupata dagli agenti di polizia passano i sostenitori repubblicani coperti dal tricolore irlandese.

La polizia ha richiamato in azione anche il secondo cannone ad acqua, ma dopo poco più di un’ora entrambi i mezzi di emergenza sono rientrati nelle caserme di Belfast.

L’elicottero della PSNI ha continuato a volteggiare nel cielo di Belfast, per riprendere con le telecamere ad alta risoluzione i disordini.

Anche le Land Rover della polizia equipaggiate con telecamere e microfoni stanno riprendendo i giovani di Belfast ancora impegnati nel lancio di oggetti contro la polizia.

I disordini sono diminuiti di intensità e, verso le 17:45, alcune Land Rover corazzate hanno lasciato la zona, mentre gli agenti di polizia sono rimasti nella zona di Oldpark Road e Rosapenna Street.

Alcune immagini da Belfast Live

Belfast | © Kevin Scott - PresseyeBelfast | © Kevin Scott - PresseyeBelfast | © Kevin Scott - PresseyeBelfastBelfastBelfastBelfastBelfast | © Kevin Scott - PresseyeBelfast - Rosapenna Street