Ihab Shoukri

Ihab Shoukri

Ihab Shoukri, 34 anni, è stato ritrovato morto in una casa nell’area di Grainon Way a Newtonabbey, Belfast.

La polizia ha aperto un’indagine sulla morte dell’ex boss del terrore di North Belfast, ma non sembrano esserci segni di una morte sospetta.

Shouhri era stato condannato nel giugno di quest’anno a 15 mesi di prigione per aver ammesso la propria appartenenza alla formazione paramilitare dell’Ulster Defence Association. Fu rilasciato dopo poche settimane per aver trascorso molti mesi in carcere prima del pronunciamento del giudice.
Era in carcere da marzo 2006, dopo un raid della Psni all’interno dell’Alexandra Bar, in York Street, a North Belfast, dove la brigata Uda stava preparando una dimostrazione di forza.

Ihab Shoukri, insieme al fratello Andre, erano detti “gli egiziani” per la provenienza del loro padre. Cresciuti nella brigata di North Belfast dell’Uda, di cui divennero in seguito i Brigadieri, furono espulsi insieme a larga parte della linea di comando, dopo la minaccia di ritorsioni da parte delle restanti brigate guidate da Jackie McDonald.

La mainstream dell’Uda contestava ai due fratelli Shoukri la deriva criminale dell brigata paramilitare, coinvolta in estorsioni, rapine e spaccio di droga.

E proprio per un’overdose sembra essere morto Ihab Shoukri, ma si aspettano i risultati ufficiali delle indagini condotte dalla polizia.