Nuovo gruppo armato repubblicano
Un nuovo gruppo armato repubblicano che ha promesso di “sistemare” i criminali di West e North Belfast si è assunto la responsabilità per gli spari al Grosvenor Homing Pigeon Club di lunedì.

Il gruppo, ancora senza nome, dovrebbe avere solidi legami con l’INLA, l’Irish National Liberation Army, ha detto di aver sparato ai due uomini nel bar di Iveagh Street. Non ci sono ancora certezze che i due uomini fossero colpevoli di qualche crimine.

Due uomini con il volto nascosto da sciarpe sono entrati nel locale di Iveagh Street e hanno ordinato alle vittime di sdraiarsi per terra, prima di sparargli alle gambe. I due feriti sono stati trasferiti al Royal Victoria Hospital e le loro condizioni sono stabili.

L’attacco armato sarebbe la prima azione intrapresa dal nuovo gruppo repubblicano che lo scorso mese rivelò all’Andersonstown News di essere pronto ad assalire chiunque fosse coinvolto in azioni criminose, compreso spaccio di droga e furti.

Nella dichiarazione il gruppo aveva affermato che non si trattava di un avvertimento “ma una dichiarazione di intenti” e che le esecuzioni a West e North Belfast erano “imminenti”. Mentre il gruppo non si è identificato, ha detto di aver operato nella comunità per molti anni e di “aver dimostrato le capacità attraverso decenni di lotta armata”.

La foto che accompagnava il comunicato del mese scorso mostrava membri del gruppo armato seduti dietro ad una “Starry Plough” e ad un tricolore irlandese con un fucile d’assalto e due pistole in vista.

Il gruppo ha detto di agre in risposta alle richieste provenienti dalla comunità e di aver realizzato un “esteso ma attentamente costruito un piano di azione militare” nella zona nord e ovest della città e di aver compilato una lista di obiettivi da colpire.

“In risposta alle richieste delle comunità della classe operaia di Belfast, in particolare dalle aree nord e ovest della città, abbiamo redatto un esteso ma attentamente costruito piano di azione militare”, si legge nel comunicato. “Non esistono giustificazioni per le violente attività dei criminali e di bande che si atteggiano a criminali, coinvolti in molte azioni criminose compresi scippi, furti, aggressioni feroci, spaccio di droga e distribuzione di eroina senza alcuna considerazione per le sofferenze senza fine subite da coloro che noi rappresentiamo.

“Chiunque intraprenda le attività che hanno impatto negativo sulle famiglie della classe operaia sono nel mirino”.

I politici locali hanno condannato i ferimenti di lunedì. Il consigliere dello Sinn Féin Ciarán Beattie ha descritto l’attacco come “”incosciente”.

“Questo attacco armato è totalmente sbagliato e lo condanno senza riserva alcuna”, ha affermato. “È assolutamente incosciente entrare in un locale pubblico di una zona affollata di West Belfast nel mezzo del pomeriggio e sparare alle persone.

“I responsabili hanno mostrato completa indifferenza per la comunità e questo incidente poteva avere risultati peggiori.

“Non può esserci posto nella nostra società per le pistole e questo genere di ferimenti deve fermarsi immediatamente”.

Anche Alex Attwood, parlamentare SDLP, si è unito alla condanna.

“Questa è la terza volta in due settimane che le armi sono usate per le strade di West Belfast”, afferma il politico nazionalista. “Ogni attacco è ingiustificato e la nostra risposta non deve essere ambigua. La gente deve fornire informazioni alla polizia.

“La comunità dovrebbe ora riconoscere ciò che quei pochi stanno tentando di raggiungere; usando la pistola cercano di imporre la loro volontà sulla maggioranza democratica. La risposta della comunità deve essere, come è stata negli ultimi decenni, nella volontà di resistere a coloro che negano i diritti umani, usando le armi e che si oppongono alla democrazia irlandese e minano lo stato di diritt”.