Stanno aumentando le preoccupazioni per la grande quantità di pneumatici posizionato presso un bonfire eretto accanto ad abitazioni a East Belfast

Circa 100 pneumatici sono comparsi ieri accanto alla pira in costruzione nella zona di Cregagh, a East Belfast.

È l’ultimo di una serie di controversi bonfire eretti quest’anno, compreso quello sorto accanto all’Holiday Inn del centro città e quello innalzato vicino alle case di Chobham Street sulla Comber Greenway.

Ieri sera i politici hanno chiesto al Consiglio comunale di Belfast di rimuovere immediatamente gli pneumatici.

Il consigliere Michael Long, Alliance Party, ha detto che dall’incendio degli pneumatici sarebbe scaturito un fumo altamente tossico.

“Se i costruttori dei bonfire utilizzano questo materiale, metteranno a repentaglio la salute di tutti coloro che frequentano il loro bonfire. Sarebbe un atto di stupidità assoluta e sregolatezza.

“Esporranno la propria comunità ad agenti cancerogeni.

“Anche se vengono incendiati a tarda notte, ci sono bambini che vanno a vedere i falò. Ci saranno anche neonati in carrozzina.

“Bruciare pneumatici è una cosa incredibilmente stupida.

“Queste persone inquinano il proprio ambiente.”

Michael Long ha detto che lealisti avevano iniziato a raccogliere il materiale per il bonfire nel mese di febbraio, quattro mesi prima rispetto agli anni precedenti.

Il Consiglio di Belfast, nel corso di questo periodo, ha rimosso più volte il materiale accatastato sul sito.

Il consigliere di Alliance Party ha detto che i costruttori della pira hanno contravvenuto allo schema di gestione dei bonfire emanato dal Consiglio.

“Se fanno parte dello schema, potrebbero essere multati per il rogo degli pneumatici” ha detto il politico.

“Il Consiglio deve rimuovere questi pneumatici e, se possiamo risalire ai proprietari, chi li ha gettati via deve essere perseguito”.

Declan Boyle, consigliere SDLP, ha detto: “Bruciare pneumatici è un atto totalmente irresponsabile e non riesco a capire il motivo per cui qualcuno con un briciolo di sale in zucca rischierebbe di danneggiare sé stesso, i suoi amici e vicini di casa. Alcune persone di Cregah vogliono il bonfire, ovviamente, ma noi dobbiamo proteggerli.

“Abbiamo perso abbastanza tempo intorno ai bonfire. È tempo di agire.

“Nessuno sta parlando di vietare i bonfire, ma ai costruttori non può essere consentito di fare ciò che vogliono, dove vogliono.

“Se noi uscissimo per strada a bruciare pneumatici, la polizia e altri organismi dello Stato ci piomberebbero addosso come dei falchi”, ha concluso il politico SDLP.

Jim Rogers, Ulster Unionist Party, ha dichiarato: “L’idea stessa di mettere pneumatici su un falò mi fa imbestialire. I loro fumi sono mortali.

“La polizia e l’Agenzia per l’ambiente dell’Irlanda del Nord devono fare di più.

“La PSNI deve intensificare le proprie pattuglie e, se ci sono aziende che abbandonano pneumatici, vanno identificate e perseguite”.

Nel frattempo, una roulotte con una bandiera UVF (Ulster VOlunteer Force) e la scritta “KAT” (Kill All Taigs – uccidere tutti i cattolici) è apparsa nel luogo in cui è sorto il bonfire di Comber Greenway. Ieri è stata smantellata e posizionata sul bonfire.