Allarme a Derry
La polizia ha confermato la scoperta di quattro mortai funzionanti durante l’allarme sicurezza che ha obbligato centinaia di persone a lasciare le proprie abitazioni a Derry. L’operazione di sicurezza prosegue anche questa mattina.

Una portavoce della PSNI dice che i mortai sono stati scoperti in un furgone fermato in Letterkenny Road ieri sera.

“Tre uomini sono stati arrestati e sono attualmente interrogati presso la Serious Crime Suite della stazione di Antrim”, ha detto.

Si è appreso che parte del tetto del furgone sarebbe stato tagliato.

Più di 100 case sono state evacuate quando la polizia è intervenuta sul veicolo nei pressi dello svincolo tra Letterkenny Road e Foyle Road.

Molte persone che hanno dovuto lasciare le loro case nella serata di domenica erano anziani e un’operazione di sicurezza è ancora in corso.

Le strade della zona rimangono chiuse.

Il parlamentare dello SDLP Pat Ramsey ha elogiato il lavoro della PSNI.

“Accolgo con favore gli sforzi compiuti dalla PSNI per sequestrare quattro bombe di mortaio funzionanti che erano state innescate e pronte ad essere lanciate. Se non fosse stato per le azioni rapide degli agenti di polizia, forse avremmo potuto svegliarci con notizie devastanti.

“Il fatto che il tetto del furgone era stato tagliato dimostra la reale intenzione di usare questi ordigni per provocare ferite gravi o la morte.

“Sono costernato che repubblicani continuino ad esercitare un’attività che mostra un disprezzo spietat per la vita umana. Ogni minaccia a coloro che lavorano per difendere lo stato di diritto è del tutto aberrante.

“Quest’anno speciale per Derry non può essere messo in ombra dagli sforzi spericolati di una minoranza delirante. La gente qui merita di vivere in una società libera dalla violenza e dalla minaccia di violenza”.

La parlamentare per Foyle dello Sinn Féin, Maeve McLaughlin, ha detto chel’incidente aveva lasciato molti residenti in difficoltà.

“Mentre i fatti relativi all’incidente di domenica sera stanno ancora venendo a galla, ciò che è chiaro è che centinaia di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case e sono stati causati disagi molto diffusi su alcune delle vie principali del nostro centro città.

“È stata una notte molto fredda ed è stato particolarmente doloroso per molte delle persone anziane che hanno dovuto lasciare le abitazioni.

“Siamo stati con i residenti che sono stati costretti ad andare al Brooke Park Leisure Centre a cercare rifugio. Vorrei elogiare il personale del Comune, il manager del City Centre Jim Roddy, Sean Collins CRJ e gli operatori comunitari per il loro aiuto durante tutta la notte.

“Hanno lavorato insieme per garantire che tutti i residenti interessati avessero ottenuto l’aiuto di parenti o fossero andati in alloggi d’emergenza”, ha detto.

Video da Utv