Un giudice federale statunitense ha ordinato al Boston College di consegnare ai procuratori federali le interviste registrate con l’ex membro dei Provisional IRA

Dolours PriceI funzionari del College hanno confermato di dover consegnare le interviste fornite da Dolours Price.

I procuratori federali degli Stati Uniti hanno richiesto per via giudiziaria il materiale per conto delle autorità britanniche. L’azione legale sarebbe collegata ad un’indagine eseguita dalla polizia nordirlandese..

Il giudice William Young ha ordinato che le registrazioni – facenti parte “Progetto Belfast” voluto dal Boston College – debbano essere consegnate entro venerdì 30 dicembre.

Il College ha deciso di non ricorrere in appello contro la decisione del giudice Young.

In precedenza aveva già mostrato i nastri delle interviste rilasciate da Brendan Hughes, ex membro IRA deceduto nel 2008.

I funzionari del College avevano dichiarato che qualsiasi promessa di riservatezza si era conclusa con la sua morte.

Il “Progetto Belfast” è durato cinque anni, a partire dal 2001, ed ha coinvolto studiosi, storici e giornalisti che hanno intervistato repubblicani e lealisti sulle loro attività durante i Troubles.

In cambio di risposte oneste, agli intervistati è stato promesso che le loro identità sarebbero state mantenute riservate e che le dichiarazioni sarebbero state rilasciate solo dopo la loro morte.

I procuratori degli Stati Uniti hanno chiesto qualsiasi materiale presente in archivio e relativo al rapimento e all’omicidio di Jean McConville, avvenuto a Belfast nel 1972. L’IRA ammise di aver ucciso e seppellito la donna, madre di 10 figli, in un luogo segreto, sostenendo che fosse un’informatrice per gli inglesi.