Stretti i cordoni della sicurezza all’aeroporto quando sbarcano i soldati. Lo rivela “The Irish News”

Esercito britannico | British armyGli ufficiali d’intelligence dell’esercito britannico sono stati trasferiti a Derry per contrastare l’aumento della minaccia provocata dai repubblicani.

L’Irish News ha appreso che un distaccamento di ufficiali delle operazioni speciali di intelligence dell’esercito sono arrivate domenica in città.

L’arrivo dell’esercito sarebbe la risposta all’autobomba della Real IRA esplosa in Culmore Road.

Non si sa quale divisione dell’esercito sia coinvolta.

Le fonti dicono che la sicurezza intorno al City of Derry Airport è stata aumentata nella giornata di domenica, in preparazione all’arrivo degli ufficiali.

Il gruppo sarebbe stato trasferito da una base della RAF in Inghilterra. Nel passato, questo traffico militare sarebbe avvenuto attraverso la caserma Shackleton a Ballykelly. Tuttavia, l’ultimo soldato ha lasciato quella base nella Contea di Derry nel 2008 e da allora è stata convertita ad un uso civile.

Né l’esercito britannico né la PSNI ha voluto confermate l’arrivo del distaccamento.

Un portavoce dell’esercito ha affermato: “Non discutiamo mai dei movimenti del personale militare”.

L’autobomba piazzata la scorsa settimana dalla Real IRA ha causato seri danni alla filiale di Ulster Bank in Culmore Road.

I residenti e gli ospiti di un vicino albergo sono stati evacuati dopo il ricevimento di tre avvertimenti telefonici.

L’attacco fa parte della strategia del gruppo paramilitare di colpire gli esercizi commerciali.

L’invio di truppe specializzate in intelligence da parte dell’esercito britannico nel nord ovest è sempre controverso.

Lo scorso anno il vice primo ministro Martin McGuinness descrisse l’invio dello Special Reconnaissance Regiment (SRR) nel nord come “una grave minaccia”.

Il trasferimento dell’SRR fu confermato dall’allora comandante della polizia Sir Hugh Orde.

Orde disse davanti al Policing Board che le truppe britanniche non avrebbero avuto alcun ruolo operativo. Era stato richiesto il loro intervento per raccogliere informazioni sui repubblicani.

McGuinness all’epoca descrisse la decisione come “stupida e pericolosa”.

Per il politico dello Sinn Fein la storia di quei gruppi militari in Irlanda del Nord hanno mostrato di essere una grande minaccia per la popolazione.

Portò la questione a conoscenza sia del Taoiseach Brian Cowen sia del primo ministro di allora, Gordon Brown.

Le forze speciali dell’esercito – come la SAS – hanno lasciato l’Irlanda del Nord dopo il cessate-il-fuoco proclamato dall’IRA nel 1997.

Negli ultimi anni le sole truppe impiegate nelle strade dell’Irlanda del Nord sono state quelle degli artificieri dell’esercito britannico.