Maíria Cahill

Comunicato stampa rilasciato da Republican Network for Unity

Nelle ultime settimane, il caso di Maíria Cahill non è rimasto nascosto alla vista della gente. Messo in circolo attraverso una moltitudine di mezzi di informazione. Sembra che ogni giornale, rafio e canale televisivo abbiano coperto l’accaduto da quando è iniziata l’esposizione, circa due settimane fa.

Abbiamo visto migliaia di persone sostenere Maíria e la sua ricerca di giustizia. Abbiamo altresì notato che molti altri, spesso nascosti da uno pseudonimo, hanno cercato di infangare Maíria e tutta la famiglia Cahill. Coloro che si sono nascosti dietro falsi profili sui social network per attaccare una donna vittima di gravi abusi sessuali sono a dir poco vergognosi.

Republican Network for Unity intende affermare con chiarezza che sosteniamo Maíria Cahill e riconosciamo il suo diritto ad ottenere giustizia nel modo che ritiene più opportuno.

Negli ultimi 45 anni molte persone della classe operaia presente nelle comunità repubblicane si sono rivolte al movimento repubblicano per affrontare questioni di gestione dell’ordine. Ci rendiamo conto che questo avveniva perché è sempre esistito un vuoto nella gestione dei compiti di polizia. Chiunque ha tentato di colmare questa lacuna ha così il dovere di gestire in primo luogo i diritti della vittima e solo dopo adoperarsi per quelli del movimento. Il movimento Provisional avrebbe dovuto trattare questo caso, e molti altri casi di abuso sessuale, in un modo molto più rispettoso, dignitoso e progessionale, ma non sono riusciti a farlo, provocanndo grande angoscia ad una giovane Maìria e alla sua famiglia.

Il movimento Provisional deve ammettere il proprio ruolo nella copertura e nella protezione dell’aggressore, nel tentativo di proteggere il loro stesso nome. Siamo consapevoli che nel contesto di una lunga ed estenuante degli errori sono inevitabili e nessun movimento è privo di difetti. Tuttavia il movimento Provisional deve offrire a Maíria un po’ di consolazione e il tentativo di raddrizzare i torti che le hanno fatto.

Questa settimana a Leinster House, Gerry Adams ha offerto scuse sincere a coloro che sono stati lesi dal movimento Provisional quando venivano compiute indagini sugli abusi sessuali, ma si è rifiutato di fare scuse individuali. Gerry ed i suoi colleghi devono fare un passo avanti e chiedere scusa a tutte le vittime che si sono fatte aventi per raccontare la loro tragedia.

Devono porgere scuse complete a Maíria e alla sua famiglia per il trauma che hanno subito. Queste scuse devono essere incondizionate e devono riconosce che Maíria è una vittima gravemente offesa dal movimento Provisional. Maíria ha dato buona parte della sua vitra all’attivismo repubblicano e, come ogni individuo su questa isola, si merita la giustizia che cerca.