Un repubblicano di Strabane ha affermato che la PSNI ha provato a reclutarlo come informatore, dopo essere stato fermato ad un posto di controllo la scorsa settimana

32 County Sovereignty Movement | 32CSMUn portavoce del 32 County Sovereignty Movement (32CSM) ha riferito che all’uomo venne fornito dalla PSNI di un numero telefonico cui chiamare se avesse voluto fornire informazioni sui repubblicani.

“Questo giovane fu fermato ad un checkpoint a Strabane la scorsa settimana e portato dietro ad un angolo dalla polizia, dove è stato avvicinato da altri due uomini che gli chiesero di diventare informatore. Gli hanno consegnato un numero di cellulare da chiamare se interessato”, ha affermato il portavoce del 32CSM.

IL numero di telefono è stato consegnato al Derry Journal e quando un giornalista ha chiamato il nome, ha risposto un uomo che si è identificato come “Brendan” ed ha chiesto, a chi chiamava, se si ricordava di lui. Quando il giornalista si è identificato e ha chiesto a “Brendan” se lavorava per la PSNI, l’uomo ha risposto: “Non so di cosa stai parlando”.

Il portavoce del 32CSM ha affermato anche che gli agenti della PSNI autori del fermo hanno fatto riferimenti al repubblicano di Strabane John Brady, trovato morto mentre si trovava in custodia della polizia a Derry.

“Hanno parlato di John Brady, dicendo che aveva trascorso 18 anni della propria vita in carcere e alla fine si era tolto la vita. Lo stesso futuro pronto per questo giovane se si fosse fatto coinvolgere nel repubblicanesimo”, ha detto. La famiglia di John Brady respinge i rapporti che parlano di suicidio.

Il membro del 32CSM chiede a chiunque sia stato o sarà avvicinato dalla PSNI nelle stesse circostanze, di mettersi in contatto con loro.

“Chiediamo a chiunque venga chiesto di lavorare come informatore di mettersi in contatto con noi. Troveranno un orecchio comprensivo”, ha concluso.