Hillary Rodham ClintonIl Segretario di Stato Hillary Clinton potrebbe diventare la prossima inviata statunitense in Irlanda del Nord, è emerso oggi (ieri, Ndt).

Come capo del Dipartimento di Stato, la Clinton ha incoraggiato i partiti politici a concludere il trasferimento dei poteri di sicurezza e giustizia ad un ministero a Stormont e vuole incrementare lo sviluppo economico.

Ha visitato il Nordirlanda sei volte tra il 1995 ed il 2000 e suo marito, l’ex presidente Bill Clinton, è stato una figura chiave nel processo di pace.

Non ci sono commenti dal Dipartimento di Stato ma fonti statunitensi rivelano l’attesa della Clinton per ricoprire il ruolo di inviata speciale.

Niall O’Dowd, editore del giornale statunitense Irish Voice, è stato intervistato da RTÉ Radio oggi sulle possibilità della Clinton di nominarsi rappresentante.

“E’ stato discusso per diverso tempo nella base della Clinton”, ha detto. “E’ un argomento cui Hillary tiene molto, il suo coinvolgimento nel processo di pace. Penso che hanno deciso, ha deciso, che sente questo come un lavoro che vuole fare, come quello di Segretario di Stato, e penso sia perfetto per il suo profilo e la sua forza.

“E’ sicuramente qualcosa nella quale è stata molto coinvolta e ritengo sia uno sviluppo molto positivo per l’Irlanda del Nord”.

O’Dowd riferisce che la Clinton sarà in Nordirlanda a settembre, sebbene non ci siano state conferme ufficiali dall’amministrazione statunitense.

Hillary Clinton ha un grande interesse per il processo di pace ed è stata coinvolta con l’Irlanda del Nord da quando è stata nominata Segretario di Stato. Ha condannato la morte dei due soldati britannici e del poliziotto, colpiti dai dissidenti repubblicani ad inizio anno.

L’ultimo diplomatico in Nordirlanda è stata Paula Dobriansky. Ha lasciato il posto con la sostituzione di George W. Bush e non è ancora stata sostituita.