Colin DuffyIl dissidente repubblicano di alto profilo, accusato della morte di due soldati, sta ricevendo assicurazioni che i suoi colloqui con i legali non sono ascoltati segretamente.

I legali del Northern Ireland Prison Service hanno confermato che riferiranno a Colin Duffy dell’inesistenza di un sistema di sorveglianza nei suoi riguardi.

Duffy, 41 anni di Lurgan, è accusato della morte dei genieri Mark Quinsey e Patrick Azimkar, colpiti all’esterno della base di Massereene Barracks ad Antrim il 7 marzo.

Duffy viene trattenuto anche per cinque tentati omicidi e possesso di armi da fuoco e munizioni.

Il repubblicano ha ritardato la richiesta di rilascio su cauzione fino a quando non ci fosse la conferma che nessuno ascoltava i suoi colloqui con l’avvocato.

Duffy ha lanciato un appello giudiziale per l’incertezza sui suoi colloqui. Una commissione composta da due giudici ha detto che il monitoraggio delle conversazioni di Duffy sarebbe illegale.