Tre uomini, tra cui il prominente repubblicano di Lurgan Colin Duffy, saranno processati per le accuse legate ad un attacco armato contro una pattuglia di polizia nel 2013

I tre uomini – Colin Duffy, Henry Fitzsimons e Alex McCrory – sono apparsi presso il tribunale di Belfast oggi. I repubblicani hanno respinto qualsiasi addebito legato all’attacco armato di Ardoyne, comprese le accuse di direzione del terrorismo.

In udienza è stato riferito che il processo durerà tra le sei e le otto settimane e sarà senza giuria.

I tre uomini furono segretamente registrati il giorno dopo la sparatoria nei pressi della casa di Colin Duffy, ma solo Fitzsimons e McCrory sono accusati di coinvolgimento nell’attacco armato contro il convoglio della polizia che transitava lungo Crumlin Road, Belfast, il 5 dicembre 2013.

Sia Fitzsimons che McCrory negano sia il tentato omicidio degli agenti della PSNI che il possesso di fucili d’assalto AK47 e le munizioni utilizzate durante l’attacco.

Insieme a Colin Duffy sono stati anche accusati di preparazione di atti terroristici, e cioè di aver tenuto un incontro a Lurgan Park il giorno seguente all’attacco, per discutere questioni relative alle azioni armate.

I tre co-imputati sono stati anche accusati di guidare un’organizzazione terroristica tra il 31 dicembre 2012 e il 16 dicembre 2013 e di essere iscritti ad un’organizzazione proscritta – l’Irish Republican Army, IRA – nelle stesse date.

Gli uomini hanno respinto qualsiasi accusa e il giudice Treacy è stato avvertito che saranno presentate diverse domande prima del processo.

Le domande legali riguardano anche i rapporti collegati alla sorveglianza segreta sia a Lurgan Park e, per quanto riguarda il solo Colin Duffy, per le registrazioni segrete effettuate a Santa Ponsa, sull’isola di Maiorca.

Il giudice ha espresso la speranza che entro il 23 febbraio gli avvocati della difesa “avranno delineato quale sarà il calendario per la fornitura dei vari rapporti”.

Tutti e tre gli uomini sono rimasti in libertà, rilasciati con la condizionale.