devlinDue pipe bomb sono state lasciate fuori da una casa in Whitecliff Parade la scorsa settimana. La polizia le ha descritte come molto artigianali ma funzionanti.

Una sezione di Ballymurphy Street è stata cordonata lo scorso giovedì mattina mentre gli artificieri dell’esercito erano incaricati di verificare gli oggetti depositati fuori dall’abitazione che fu di Gerard Devlin, l’uomo accoltellato a morte per strada nel febbraio 2006.

La madre di Gerard, Mary Devlin, i cui sei nipoti vivono nella casa oggetto dell’attacco, ha spiegato cosa è accaduto.

“Due pipe bomb sono lasciate fuori dalla casa della compagna di mio figlio. Le ha trovate quando stava pulendo la zona anteriore della casa e le ha spostate perché non sapeva cosa fossero”.

Mary dice di non sapere perché la sua famiglia è stata bersagliata ma ritiene che i perpetratori cerchino di provocare una reazione.

“Non so chi potrebbe aver fatto questo né il perché, tutto ciò che so è che i miei nipoti sono stati tormentati quotidianamente.

Per due anni abbiamo cercato di tenere i ragazzi sulla retta via ma qualcuno sta cercando di provocarli per farli reagire”, ha detto.

La PSNI ha confermato di star investigando sull’incidente.

“In seguito ad ulteriori esami la polizia ha descritto gli ordigni come estremamente rozzi ma efficaci.

“Indagini sono in corso”, ha affermato un portavoce della PSNI.