Il presidente della Commissione Parate ha detto che c’è ancora tempo per assicurare un’estate pacifica, ma dipende dalle persone fare le scelte giuste

Peter Osborne | Commissione Parate - Parades CommissionPeter Osborne ha affermato che le persone direttamente coinvolte nella stagione delle marce possono scegliere se avviare il dialogo o non parlare con nessuno.

La Commissione vorrebbe facilitare il dialogo, ma la gente deve avere il coraggio di fare i passi necessari.

“C’è ancora tempo per fare scelte positive” spiega Osborne.

“Mancano ancora sei settimane dalla parte principale della stagione delle parate e soluzioni sulle parate più sensibili sono ancora possibili.

“L’anno scorso, a Crumlin, pochi giorni prima dell’evento, il dialogo tra l’Orange Order e i residenti ha assicurato una soluzione che ha portato ad un evento pacifico e di successo.

“Possiamo riscontrare progressi in molte aree con questo tipo di approccio”.

Secondo Osborne i politici hanno scelte da prendere prima della stagione delle marce.

“Nel loro linguaggio, possono dimostrare leadership politica portando gli altri verso la soluzione”, afferma il presidente.

“O, invece, possono commentare in modo infiammatorio e negativo, aumentando così le tensioni nella comunità”.

Per Osborne se non possono essere raggiunte soluzioni locali, la Commissione Parate sarà obbligata a prendere decisioni su parate e proteste.

“Spetta a tutti i soggetti coinvolti, dalla Commissione Parate ai politici locali, leader comunitari, organizzatori delle parate e al pubblico, sostenere i tentativi di lavorare su queste questioni molto complesse e delicate,” ha spiegato.

“Se le persone faranno le scelte giuste, l’Irlanda del Nord può avere un’estate positiva. Se non lo faranno, la società ha il diritto di chiedere il motivo, perché tutti dovranno sopportare le conseguenze”.