Justice for the Craigavon 2
Oggi la corte d’appello ha preso una sconcertante decisione nel caso di Brendan McConville e John Paul Wootton (i Due di Cragavon o Craigavon 2), rigettando i loro appelli contro la condanna all’ergastolo per l’omicidio dell’agente PSNI Stephen Carroll avvenuto nel 2009.

Il gruppo Justice for the Craigavon 2 crede fermamente che la decisione dei giudici della corte di appello sia politica e non basata sui fatti processuali.

Indipendentemente da questa decisione resta il fatto che non vi è alcuna prova credibile che collega Brendan o John Paul alla morte di Stephen Carroll. Questa affermazione è pienamente sostenuta da un gran numero di esperti di diritti umani e legali.

Questa decisione è stata un duro colpo per le famiglie di Brendan McConville e di John Paul Wootton e per tutti coloro che hanno lottato e sostenuto la lotta per la giustizia dei Due di Craigavon.

Ma la decisione di oggi ha solamente rafforzato la nostra determinazione ad impegnarci e raddoppieremo i nostri sforzi per far cessare questo errore giudiziario, portando questo caso ad una conclusione positiva: il pieno rilascio di Brendan McConville e John Paul Wootton.

Sembra che il sistema giudiziario nel Nord sia intrinsecamente corrotto, incapace di rettificare queste ingiustizie lampanti e quindi conteremo sulla popolazione, che questo sistema pretende di proteggere, per correggere questi errori.

Chiediamo alla gente di guardare i fatti di questo caso, di guardare oltre la ricerca del capro espiatorio (imposta dallo stato britannico e dalle sue agenzie) e di appoggiare la causa della giustizia e dei diritti umani sostenendo la richiesta di Giustizia per i Due di Craigavon.