Anthony Thomas Friel

Un uomo di Derry che faceva il “custode” dell’appartamento in cui la polizia trovò tre pipe bomb ed equipaggiamento per costruire altri ordigni è stato condannato a 9 anni

Ordinando che il trentunenne Anthony Thomas Friel trascorra metà della sua pena in carcere e l’altra metà libero su licenza, il giudice David McFarland ha detto che le prove hanno mostrato chiaramente come l’uomo fosse un “facilitatore” e un “importante anello nella catena di queste bande criminali e terroriste”.

In precedenza il giudice aveva sentito che la polizia aveva tenuto sotto sorveglianza un appartamento in Maureen Avenue e aveva registrato Friel entrare ed uscite.

Un avvocato dell’accusa ha detto alla corte che, quando i poliziotti hanno fatto irruzione nell’appartamento il 21 maggio dello scorso anno, hanno scoperto tre “grandi” pipe bomb, timer, componenti di bombe nonché attrezzature per la loro realizzazione tra cui una visiera da saldatore, un utensile elettrico, punte da trapano, pistola a caldo, vari utensili e materiale elettrico, berretti, tute da lavoro, guanti, scatole di plastica, istruzioni per il timer elettronico Bentley, batterie e nastro adesivo.

Ha riferito in aula che in sostanza la proprietà era priva di tutte le cose che si trovano abitualmente in una casa, come cibo e mobili, aggiungendo che la proprietà era stata utilizzata come deposito per ordigni potenzialmente letali.

Gli esami forensi dell’appartamento hanno scoperto il DNA di Friel su alcuni guanti, una giacca e un mozzicone di sigaretta e le sue impronte digitali sul lato interno della porta d’ingresso.

L’uomo è stato arrestato il 21 maggio e quando è stato perquisito gli agenti hanno trovato nelle tasche le chiavi dell’appartamento.

Durante i seguenti interrogatori Friel non ha offerto alcuna spiegazione per il suo coinvolgimento, ma poi si è dichiarato colpevole di possesso di esplosivi con l’intento di mettere in pericolo la vita e anche in possesso di articoli per uso nel terrorismo in circostanze sospette.

L’avvocato difensore Eilis McDermott ha detto che il fatto che il DNA o le impronte digitali di Friel non sono state trovate sugli oggetti contenuti nella casa indica la sua estraneità alla loro costruzione, relegandolo al semplice ruolo di magazziniere degli esplosivi.

Illustrando la pena detentiva a nove anni, il giudice McFarland ha detto che un fattore da prendere in considerazione è stata la prevalenza dell’uso di bombe artigianali negli ultimi anni, soprattutto a Derry, e che Friel non ha fornito alcuna spiegazione sul suo coinvolgimento.