Il parlamentare dello Sinn Fein denuncia di essere stato minacciato sul social network da un membro della lealista Ballymaconnelly Sons of Conquerors Flute Band

Daithí McKay, Sinn FeinDaithí McKay, parlamentare dello Sinn Fein per North Antrim, ha presentato alcune denuncia alla polizia per i commenti anti-cattolici e per la minaccia di morte.

I commenti sono stati pubblicati su Facebook.

Un portavoce della banda lealista afferma che la Ballymaconnelly Sons of Conquerors non ha rilasciato commenti sprezzanti su Internet.

Spiega inoltre che non rilasceranno ulteriori commenti, per evitare di aumentare le tensioni nella cittadina di Rasharkin, sede della banda lealista.

McKay ha affermato: “Su Facebook un membro della banda Ballymaconnelly ha fatto commenti minacciosi contro di me e la comunità cattolica in generale.

“Mi ha minacciato direttamente a luglio e la PSNI sta svolgendo un’indagine”.

Sulla pagina di Facebook, denuncia McKay, sono comparse le scritte “kill all taigs” (uccidi tutti i cattolici, Ndt) e “la feccia a Rasharkin”.

“Questi commenti rendono chiaro che l’autore, in questo caso un membro della Ballymaconnelly, ha marciato attraverso Rasharkin solamente per ragioni settarie”, prosegue il parlamentare.

“So che molti nella comunità guarderano alla gestione della denuncia da parte della PSNI, come test fondamentale su quanto seriamente vengono prese le minacce di morte nella zona di Ballymoney”.

La polizia rivela di aver ricevuto le denunce per i commenti offensivi sul social network nelle giornate del 27 luglio e del 18 agosto, e stanno svolgendo le indagini.

Parata

Ogni agosto, la Ballymaconnelly Sons of Conquerors Flute Band, insieme ad altre 40 bande, marcia attraverso la cittadina di Rasharkin.

Negli ultimi anni ci sono stati vari disordini durante la parata. Gli unionisti sono furiosi con la Commissione Parate perché ha deciso di cambiare il percorso, mentre i nazionalisti sono sul piede di guerra perché le bande hanno potuto attraversare tutta la cittadina.

Secondo i residenti nazionalisti, la dimensione della parata è sproporzionata rispetto al numero di abitanti di Rasharkin.

John Finlay, consigliere DUP di Ballymonry, afferma che i “teppisti repubblicani” di Rasharkin stanno cercando di “cacciare i protestanti”.

L’ultima parata, avvenuta venerdì scorso, era oggetto di una decisione sul percorso da parte della Commissione Parate.

“Sfortunatamente non c’è ancora un accordo locale su come le parate devono svolgersi a Rasharkin, ed in tale situazione la Commissione Parate è obbligata ad intervenire”, afferma il presidente della Commissione Peter Osborne.

“La nostra decisione rappresenta i nostri sforzi migliori per bilanciare i diritti dei residenti con quelli di chi desidera marciare”.