Il Northern Ireland Office risponde alla domanda sulla libertà di informazione da avvocati

Irish Republican Army | IRAIl Northern Ireland Office (NIO) ha rivelato per la prima volta che a 13 latitanti dell’IRA è stata concessa la Royal Prerogative of Mercy (RPM – Prerogativa Reale della Grazia) dal 2000.

Altri cinque prigionieri, la cui appartenenza paramilitare non è conosciuta, hanno ricevuto un’amnistia prima del 2000.

All’inizio di questo mese presso la Crown Court di Belfast, il giudice McCoghlin ha stabilito che il NIO non doveva divulgare i documenti conservati su amnistia e indulto per i detenuti on-the -run (latitanti).

Ma in risposta ad una richiesta basata sulla Freedom of Information (Libertà di Informazione), la settimana scorsa il NIO ha confermato che l’amnistia era stata concessa 18 volte dal 1998.

Gli avvocati del repubblicano Gerry McGeough hanno chiesto i documenti su amnistia e indulto al NIO in relazione ad una domanda potenziale di abuso di processo avviata a giugno.

Il suo team legale aveva sollevato dubbi sulla sua accusa, affermando che McGeough ha ricevuto un trattamento ingiusto e discriminatorio rispetto ad altri latitanti.

McGeough è stato arrestato nel marzo 2007, mentre usciva da un seggio elettorale nella Contea di Fermanagh, dove si era presentato come repubblicano indipendente nelle elezioni dell’Assemblea. Viene accusato di appartenenza all’IRA e del tentato omicidio di un membro dell’Ulster Defence Regiment nel 1981.

McGeough voleva che il NIO rivelasse se esisteva una categoria di individui noto come “on-the -run” (uomini in fuga, latitanti, ndt). Inoltre voleva sapere se ad alcuni di queste persone era stato offerto un trattamento più favorevole rispetto ad altri a causa delle pressioni esercitate dallo Sinn Fein, e se gli accordi si erano conclusi, il che significava che non saranno perseguiti anche se ci fossero prove contro di loro.

Il NIO ha detto che a 18 persone erano stati concesse amnistie per un totale di 36 reati e a partire dal 2000 sono state concesse a prigionieri repubblicani.

La risposta ha detto che i casi a partire dal 2000 sono stati utilizzati in connessione con il sistema di rilascio anticipato istituito in seguito all’Accordo di Belfast del 1998, e che in ogni caso la Prerogativa Reale della Grazia è stata utilizzata per risolvere le anomalie che altrimenti avrebbero impedito l’applicazione del regime dio rilascio anticipato.

Il NIO ha detto che le 13 persone che hanno beneficiato della grazia dal 2000 sono stati considerati on-the-run (latitanti) perché prima erano fuggiti dal carcere.

La risposta ha detto che il NIO capito che il termine latitante si riferiva a individui ricercati dalla polizia o dalle autorità inquirenti in relazione a reati commessi prima del 10 aprile 1998 e connessi con il terrorismo.