Shackleton BarracksIl ministero della Difesa ha confermato che non donerà alla comunità un qualsiasi edificio dell’ex caserma dell’esercito di Ballykelly.

L’enorme sito, che copre oltre 280 ettari, è stato liberato dall’esercito britannico nel 2008.

All’inizio di quest’anno l’area è stata messa sul mercato ed i residenti di Ballykelly hanno chiesto alcune ex caserme per la comunità, invece di essere vendute al miglior offerente.

In una dichiarazione al Derry Journal, un portavoce del Ministero della Difesa ha dichiarato: “Non è né giusto né possibile riaprire le modalità delle donazioni e, in ogni caso, non ci sono soldi a disposizione per eventuali ulteriori concessioni”.

Il consigliere SDLP, Gerry Mullan, ha dichiarato: “Questo è uno schiaffo in faccia alla gente di Ballykelly.

“A causa del disagio e del modo in cui ha sofferto nel corso degli anni, sarebbe solo stato corretto e conveniente per il Ministero della Difesa prendere in considerazione di lasciare un po’ di eredità per la popolazione locale, per senso di gratitudine e di rispetto”, ha affermato.

“Ballykelly ha aperto le sue porte e la scuola ai soldati ed ai loro figli e questo sarebbe stato un segno di rispetto per restituire qualcosa alla comunità.

“E’ una vergogna”.

La Ballykelly Community and Youth Association ha lanciato una campagna per chiedere un piccolo edificio nella caserma Shackleton.

Attualmente l’Associazione opera in un piccolo prefabbricato alla periferia della cittadina.

Reagendo alla notizia, la presidente Tina McCloskey ha detto: “Siamo molto, molto delusi, più di ogni altra cosa.

“Pensavamo davvero che il Ministero della Difesa avrebbe dato qualcosa alla comunità.

“Non cercavamo nulla di esteso, solo un piccolo edificio. Ballykelly ha ospitato l’esercito per tanti anni e, davvero, siamo rimasti basiti dalla notizia.

“Parlate con chiunque a Ballykelly e diranno tutti la stessa cosa. Il Ministero della Difesa dovrebbe restituire qualcosa alla cittadina”.

La McCloskey ha aggiunto: “Sentivamo davvero di meritare qualcosa in cambio di tutti gli anni che hanno passato qui”.

Il Ministero della Difesa ha rifiutato di rivelare quanto interesse c’è dietro alla vendita della caserma.

“Il processo di dismissione è in corso, quindi non sarebbe opportuno fare congetture sui livelli di interesse.

“Le offerte informali vanno presentate il 5 agosto”, ha detto il portavoce.