La leader del PUP, il partito legato all’Ulster Volunteer Force, si è dimessa in seguito all’omicidio del lealista Bobby Moffet

Dawn Purvis | PUPDawn Purvis ha presentato le proprie dimissioni durante un incontro di emergenza del Comitato Esecutivo del PUP avvenuto mercoledì sera. Le dimissioni sono state accettate.

La Purvis ha detto che non si aspettava di dover rispondere per “le indifendibili azioni di altri”.

Tuttavia la rappresentante di East Belfast continuerà come parlamentare indipendente.

Le sue dimissioni seguono l’omicidio di Moffet, 43 anni, ucciso in Shankill Road da due uomini a volto coperto in pieno giorno.

La famiglia ritiene UVF responsabile per l’omicidio.

“Ho preso questa decisione con il cuore infranto. Credo che il Progressive Unionist Party sia stato fondato da persone con una vera visione dell’Irlanda del Nord e un positivo ed importante contributo alle politiche ed al processo di pace in questo paese. Sono onorata di essere stata parte di questo”, ha affermato la Purvis.

“Tuttavia, non posso più guidare un partito politico che deve rispondere per le indifenzibili azioni di altri.

“Continuerò con il mio ruolo di parlamentare come membro indipendente dell’Assemblea, rappresentando le persone di East Belfast.

“Il mio obiettivo sarà, come è sempre stato, di portare in Assemblea specifiche idee e proposte che renderanno l’Irlanda del Nord un posto dove esiste uguaglianza di opportunità per tutti, e dove la popolazione possa essere orgogliosa di vivere, lavorare, imparare e giocare”.

John Kyle è stato nominato leader del partito ad interim fino alla Conferenza del PUP del prossimo ottobre.

Kyle ha reagito così all’annuncio: “E’ con molto dolore che abbiamo perso una grande leader, Dawn Purvis, e le auguriamo il meglio per il suo lavoro a Stormont. La sua guida sia in Assemblea che nel partito mancherà”.

Il PUP terrà una Riunione Generale Straordinaria nei prossimi giorni, per discutere le implicazioni delle dimissioni di Purvis.

Mercoledì la Purvis ha chiesto la fine delle continue intimidazioni nella zona di Shankill ad opera della UVF.

Utv ha saputo che le persone abitanti nella zona stanno ricevendo messaggi sul cellulare da parte del gruppo paramilitare lealista, dove si avverte la comunità di non sostenere veglie in ricordo di Bobby Moffet e in supporto alla sua famiglia.

I funerali di Bobby Moffet si terranno venerdì.