L’Irish National Liberation Army dovrebbe annunciare la completa distruzione del proprio arsenale, ha rivelato una fonte

Il gruppo dovrebbe rivelare lunedì di aver distrutto tutte le armi detenute illegalmente.

L’INLA è responsabile della morte di 113 persone nel corso dei Troubles, tra cui quella del parlamentare dei Conservative Airey Neave nel 1979.

Una fonte repubblicana parla di decommissioning avvenuta nelle scorse settimane.

“L’annuncio è atteso per lunedì” ha commentato.

Quattro mesi da l’INLA utilizzò un’orazione nei pressi di Dublino per confermare che “la lotta armata è finita” e ha posto fine alla sua lotta. durata 35 anni.

Ci fu confusione, comunque, riguardo alla prontezza del gruppo di effettuare lo smantellamento del suo arsenale illegale di armi, in quanto nel comunicato letto ai sostenitori non parlava di demolire le armi.

Video da BBC News


Vittime causate dall’INLA 1975 – 2001

  • 42 civili
  • 46 membri delle forze di sicurezza britanniche
  • 16 paramilitari repubblicani
  • 7 paramilitari lealisti
  • 2 membri delle forze di sicurezza irlandesi

Totale: 113
Le cifre dei repubblicani comprendono i 10 membri dell’INLA uccisi nelle faide
*Fonte: CAIN Troubles archive