Derry, FernabbeyBombe molotov e altri oggetti sono stati lanciati contro gli agenti di polizia intervenuti dopo alcune chiamate di emergenza per l’incendio di barricate erette nel mezzo delle strade di Moss Park nelle sere di venerdì, sabato e domenica scorse.

“Solo per pura fortuna non abbiamo a che fare con qualche cosa di grave” ha affermato la polizia. Contro gli agenti sarebbero state lanciate almeno venti bottiglie incendiarie nel corso del fine settimana.

La polizia ha promesso di fare più arresti in “prossimi giorni” dopo gli scontri del fine settimana. Viene anche confermato che alcuni giovani non ancora adolescenti sono stati coinvolti nei disordini descritti come un “salasso per le risorse di polizia”.

Domenica sera un taxi che transitava in Aileach Road alle 23:30 ha evitato di un soffio di essere centrato da una molotov. Un’ora prima gli agenti della PSNI avevano risposto ad una chiamata per una barricata in fiamme alla Slievemore Roundabout, dove una grande folla di giovani provocava “disturbo e disordine”.

I disordini sarebbero una reazione alla rimozione, avvenuta venerdì, del materiale accatastato per un bonfire (un falò). La polizia ha descritto la rivolta come un tentativo di attirare gli agenti nella zona in modo da renderli il bersaglio degli attacchi.

Il comandante della zona di Foyle, l’ispettore capo Garry Eaton, ha affermato: “La comunità di Moss Park vuole che tutto questo cessi.

“Hanno detto no al bonfire e sono determinati a non subire imposizioni da un ristretto numero di persone.

“Mi aspetto che i responsabili vengano affrontati, sia dalla propria comunità che dalla polizia nei prossimi giorni e settimane. Non ci può essere alcuna scusa per tale livello di violenza diretto contro la comunità e le infrastrutture comunitarie”.

Secondo la PSNI i disordini non sono stati orchestrati ma “si tratta di un ristretto numero di persone coinvolte e chiediamo loro di smettere”. L’ispettore capo Eaton ha espresso preoccupazione per alcuni partecipanti ai disordini: “Ci sono alcuni giovani coinvolti che non sono nemmeno adolescenti.

“Esorto i genitori a sapere dove sono i loro figli. I genitori devono sottolineare che questi attacchi sono portati contro la comunità in cui vivono gli stessi giovani.

“Rispetto a quanti sono coinvolti nei disordini, c’è un numero molto maggiore di spettatori. Chiediamo a queste persone di stare alla larga.

“Non siate in strada quando tutto questo avviene.

“Se non hai motivo di essere lì, resta a casa e permetti alla polizia di trattare con coloro che creano i disordini”.

Il comandante d’area della PSNI ha aggiunto: “I responsabili saranno arrestati e affronteranno gravi conseguenze che potrebbero pregiudicare la loro carriera e le speranze di viaggio future”.

L’Ispettore Capo ha ammesso anche i disordini sono stati “un salasso per le risorse di polizia.

“Dobbiamo concentrare le nostre risorse per ristabilire l’ordine non appena possibile e questo spreme le risorse della polizia.

“Questo è un altro impatto di questi disordini. La qualità del nostro servizio a volte viene impoverita perché dobbiamo concentrarci su quella zona”.

Jimmy Carr, consigliere comunale SDLP, ha detto: “Questi giovani hanno avuto il mio appoggio la scorsa settimana, ma se pensano di poter realizzare i loro desideri con questo comportamento purtroppo stanno sbagliando pericolosamente. Infatti sono completamente fuori di testa.

“Queste azioni stanno rovinando il buon nome dei giovani di Galliagh, che hanno fatto molta strada negli ultimi dieci anni”.

Due uomini sono già stati arrestati e accusati in relazione agli incidenti di Moss Park.